Nessuna misura “pesante”, solo un aiuto ai “rambo” del mare che mandiamo nelle zone di guerra. Mentre si aspetta l’intervento massiccio annunciato dal governo in legge di Stabilitá, con risorse in più per l’antiterrorismo varate sulla scia degli attentati a Parigi e del pericolo Isis, nel passaggio al Senato dello stesso ddl Stabilitá sul quale Matteo Renzi ha posto la fiducia, sulla sicurezza compare solo una misura aggiuntiva. Riguarda uno di quei corpi speciali che potranno essere affiancati agli “007” e investiti dei loro poteri in caso di azioni di particolare pericolo: il cosiddetto Comsubin, il Raggruppamento subacquei e incursori ‘Teseo Tesei’ della Marina militare. Un corpo speciale che viene utilizzato in azioni particolarmente delicate e che attualmente è impiegato anche in Libia. Un po’ poco, anche al netto della vicenda francese, pure considerando i 74 milioni per i rinnovi contrattuali per le forze armate e di polizia e gli 83 destinati alla proroga dell’utilizzo di 4.800 unità delle forze armate per il contrasto alla criminalità organizzata nell’ambito dell’operazione “strade sicure” (a fronte dei quali si devono invece conteggiare tagli per 219 milioni di euro alle forze armate e per 37 milioni al ministero dell’Interno).

RAMBO TRICOLORI L’emendamento Consubin al Senato è dell’alfaniano Antonio Azzollini: fatto proprio dalle relatrici della Stabilitá e approvato dalla commissione Bilancio, destina 1 milione di euro nel 2016 per migliorare soprattutto  le condizioni sanitarie di questi “Rambo” del mare, specializzati in operazioni di guerra non convenzionale in ambiente acquatico. La misura inserita in legge di Stabilitá arriva proprio mentre alla Camera, con il  decreto Missioni si è data la possibilitá al premier di coinvolgerli in operazioni di intelligence, trasformandoli in ‘007 a tempo’ per operazioni speciali, ovvero con le garanzie funzionali previste per gli agenti dei servizi segreti. Insomma, se non ci fossero stati gli attentati di Parigi con i successivi impegni del governo per ulteriori stanziamenti, l‘emendamento Consubin sarebbe forse stato l’unico intervento in più sulla sicurezza in legge di Stabilità previsto dal governo.