“Non servono alleanze o l’appoggio di Stefano Fassina per vincere. E’ ininfluente, se il M5S arriva al ballottaggio conquisteremo Roma, siamo l’unica forza credibile, anche se siamo sicuri che avremo tutti contro, il partito della nazione contro i grillini come alle Europee“. Così Alberto Airola commenta l’endorsement inaspettato arrivato oggi dal deputato fuoriuscito dal Pd. “Non stiamo facendo gli errori del passato, non abbiamo paura né di vincere a Roma né a Torino, è chiaro sono città difficili con gravi deficit, ma voi lascereste il Paese a loro per la distruzione finale o lo salvereste?”. Sulle parole di Beppe Grillo (“Se vinciamo a Roma effetti collaterali gravi”) aggiunge: “Non ha detto vi licenzieremo, ha parlato di effetti collaterali, ha detto quello che pensiamo un po’ tutti, per cambiare Roma bisogna mettere mano all’amministrazione in maniera pesante, siamo sinceri non prendiamo in giro i romani. Beppe non li ha terrorizzati, ma ha detto la verità”  di Irene Buscemi