Pechino Express è finito, e il lunedì sera di Rai2 si trasferisce in alta quota con un altro adventure show nuovo di zecca: è Monte Bianco Sfida Verticale, affidato alla conduzione di Caterina Balivo (affiancata da Simone Moro, alpinista noto per le sue imprese sull’Himalaya). Per ogni puntata si svolgeranno tre prove (prova vertigine, prova classifica e Duello Verticale), alla fine delle quali si saprà il nome della coppia eliminata. 

Sono sette le coppie in gara, tutte composte da un vip e da un esperto alpinista: Filippo Facci con Andrea Perrod (Cordata Nera), Dayane Mello con Stefano De Giorgis (Cordata Viola), Arisa con Matteo Calcamuggi (Cordata Verde), Stefano Maniscalco con Anna Torretta (Cordata Gialla), Gianluca Zambrotta con Giovanna Mongilardi (Cordata Rossa), Jane Alexander con Roberto Rossi (Cordata Arancione) e Enzo Salvi con Alberto Miele (Cordata Blu).

Stasera, per la prima puntata, le coppie dovranno sfidarsi in una calata di 70 metri lungo una parete granitica, mente il Duello Verticale si svolgerà sulle vette delle Pyramides Calcaires, picchi di 2.726 e 2.589 metri nella Val Veny. Il programma, registrato l’estate scorsa, è già stato al centro di molte polemiche prima della sua messa in onda, visto che il Club Alpino Italiano ha contestato la scelta di realizzare una trasmissione in alta montagna: “E’ una follia. Stiamo perdendo il buon senso e il rispetto per la montagna, che non è un palco per fare audience”. Dello stesso avviso anche Reinhol Messner, il re dell’alpinismo italiano, che aveva parlato di “banalizzzione dell’alpinismo e della montagna”. Una levata di scudi che sa tanto di lesa maestà per un ambiente di solito molto chiuso e riservato agli “iniziati”.

Per i sostenitori del programma, Rai e Regione Valle d’Aosta su tutti, “Monte Bianco – Sfida Verticale” è invece un enorme spot per la montagna, un modo per far conoscere le meraviglie del massiccio del Monte Bianco a un pubblico che solitamente preferisce le spiagge della Riviera romagnola ai sentieri d’alta quota del tetto d’Europa. Polemiche difficili da comprendere per chi è fuori dall’ambiente alpinistico, e che probabilmente non incideranno minimamente sul successo o meno di un programma nuovo di zecca che dovrà misurarsi con gli ottimi risultati di Pechino Express, tentando di non far rimpiangere le avventure per le strade del Sudamerica dei viaggiatori capitanati da Costantino della Gherardesca.

E a rendere la vigilia ancora più elettrica c’ha pensato la giornalista di gossip Gabriella Sassone, che su Dagospia si è lanciata in un velato spoiler: “Noi sappiamo già chi ha vinto il reality – ha scritto la Sassone – e visto che siamo maligni, molto maligni, ve lo vogliamo svelare. Inizia con la A… e finisce con la A… Indovinato? Ma il programma godetevelo lo stesso: buona visione!”.
L’indizio di Dagospia porta dritti ad Arisa, unica tra i concorrenti vip a rispondere ai requisiti, ma tra gli alpinisti che guidano i concorrenti famosi ci sono anche Andrea e Anna. Chi sarà il vincitore? Qualora la Sassone abbia detto la verità, sarebbe un grave smacco per un programma che ancora deve iniziare. Si tratterebbe di uno sgarbo addirittura peggiore di quello ormai noto di Striscia la Notizia, che alla vigilia della finale di MasterChef aveva spoilerato il nome del vincitore Stefano Callegaro.