Qualche giorno fa ho scritto di come si possa facilmente veicolare un appalto di strumentario sanitario, nello specifico oculistico, di un bando di gara pubblico di uno degli ospedali milanesi più grande, il Policlinico. Ora leggo di due nuovi bandi sempre per l’approvvigionamento di reparti oculistici presso gli Istituti Clinici di Perfezionamento di Milano.

Il primo sembra assolutamente pilotato in quanto presentato quando molte aziende, essendo chiuse, forse non potevano sapere nemmeno dell’esistenza. Infatti ad una richiesta di chiarimenti si legge: “Considerato il periodo nel quale è stata pubblicata che risulta essere coincidente con la chiusura di molte aziende, ai fini di una massima pubblicità alle ditte interessate a parteciparvi e ai fini di una maggiore concorrenzialità in gara, si chiede cortesemente la possibilità di prorogare di un mese il termine di scadenza di presentazione delle offerte”. Ma la risposta è categorica: “Non è possibile prorogare ulteriormente i termini di presentazione delle offerte, in quanto sono stati ampiamente rispettati i termini minimi previsti dalla vigente normativa (art. 70, comma 2 del D.Lgs n. 163/2006)”. L’esito di questa gara ed il numero di partecipanti ad oggi non sono noti.

In un’altra gara ancora aperta si vede come, leggendo le caratteristiche tecniche ed i punteggi derivanti, si possa quasi certamente individuare già prima della chiusura della gara, il 23 novembre 2015, il nome del vincitore. Vogliamo scommettere, signori lettori, che saremo in grado di dimostrare di averlo indovinato in anticipo? Non sono un veggente ma difficilmente gli altri facoemulsificatori potranno avere specifiche così “precise” che faranno guadagnare punteggio per la vittoria. Occorre vedere chiaro visto che si tratta di soldi pubblici. Ci penserà la magistratura, dovessi avere ragione, dopo che gli esiti delle gare saranno pubblicati? A meno che qualche nuovo componente dell’agenzia di controllo della Regione Lombardia possa intervenire prima. Io ho partecipato al bando sia come Direttore che come Membro fra i tre richiesti: mi daranno voce?