Polemica concitata tra il sindaco di Messina, Renato Accorinti, e la deputata di Forza Italia, Daniela Santanchè, durante L’aria che tira, su La7. La miccia è innescata dalla critica espressa dalla parlamentare sull’operato del primo cittadino siciliano: “E’ una persona nuova e onesta, ma si sta dimostrando inadeguato. Non si può sempre dire: ‘E’ colpa degli altri, è colpa di quelli prima’. E’ un po’ come quei sindaci della famosa ventata arancione con Pisapia, De Magistris, Doria. Lui rappresenta la stessa cosa. Cioè uno di quelli bravissimi quando sono all’opposizione per criticare e dire che tutto è una schifezza, poi hanno un’investitura popolare e vengono eletti. Ora si assuma le sue responsabilità”. E critica la t-shirt indossata da Accorinti, recante la scritta “Free Tibet”. “Ogni volta parlate delle mie magliette” – insorge il sindaco di Messina – “Io voglio parlare di altro. Ognuno ha un proprio modo di vestire, io non faccio critiche agli altri”. “Guardi che a me piace Salvini che porta le felpe”, ribatte Santanchè. Accorinti difende strenuamente l’operato suo e della sua squadra: “Nella mia amministrazione ci sono persone di altissimo livello. Il governo ha elogiato la mia amministrazione e ha definito “virtuosa” la nostra città. Messina è una delle città più deboli dal punto di vista del dissesto idrogeologico con 72 torrenti. Abbiamo presentato decine e decine di progetti esecutivi”. “Io le do un consiglio di forma” – insiste la deputata di Fi – “indossi una bella maglietta con la scritta “Messina sicura”, anziché pensare al Tibet. I messinesi sarebbero stati più contenti con una maglietta del genere. L’abito fa il monaco”. Accorinti replica: “Ancora sulla maglietta? Noi facciamo i fatti”. E alla accuse di assenza di acqua a Messina, replica alla deputata: “Lei non conosce il mio territorio, di cosa sta parlando? Lei parla senza sapere. Non è vero che l’acqua non c’è. Dalle 21 di ieri è stato attivato il bypass tra la condotta Fiumefreddo e quella Alcantara, che consente una portata di 245 litri di acqua al secondo, che sta aumentando e in giornata raggiungerà i 300 litri”. Ma la parlamentare informa di aver mandato un sms ad amici messinesi: “Loro mi hanno appena risposto che hanno aperto il rubinetto e non esce una goccia d’acqua. Ci faccia vedere allora se c’è acqua. Vada in bagno e tiri lo sciacquone. Almeno sentiamo il rumore