Il governo proclamerà lo stato di emergenza per la provincia di Reggio Calabria dove il maltempo ieri ha provocato seri danni in tutta la Regione e in particolare nella Locride, dove sono crollati tratti interi della statale 106 e della linea ferroviaria.
Lo ha annunciato il ministro alle Infrastrutture Graziano Delrio oggi in riva allo Stretto per la conta dei danni. Al termine di una riunione in prefettura, Delrio ha tenuto una conferenza stampa: “Il presidente del Consiglio Matteo Renzi ci ha garantito che proclamerà lo stato di emergenza il prima possibile, appena arriveranno le stime necessarie dei danni. Siamo disponibili a tutte le procedure, anche quelle accelerate (come abbiamo fatto in Sicilia) con la protezione civile e le prefetture per garantire massima legalità negli appalti”. Cosa non si è fatto e si poteva fare? “Il Paese sta cercando di recuperare decenni di ritardo sull’incuria del territorio. – ha concluso il ministro –  come la mancata regimentazione e pulizia dei fiumi. Ci sono quartieri costruiti nell’alveo dei fiumi e torrenti tombati dentro le città. Il ritardo storico sulla cura del territorio non è recuperabile in poche ore”