I have nothing to say“, ovvero “Sono molto dispiaciuto, ma non ho niente da dire”. Questa la frase che Jose Mourinho ripete a quasi tutte le domande che gli vengono poste in un minuto dal giornalista inglese al termine del match che il Chelsea ha perso per 3 a 1 contro il Liverpool. “Un messaggio ai tifosi?”, gli chiede il cronista e lo Special One risponde: “I tifosi non sono stupidi“. Intanto dopo aver incasssato la nona sconfitta in stagione (la sesta dall’inizio della Premier League), la permanenza di Mourinho sulla panchina del Chelsea si fa sempre pià incerta. Tutto è nelle mani di Roman Abramovich, il magnate russo proprietario del club inglese