Onoranza funebre al prosciutto del ministro Crozza-Poletti nella puntata di “Crozza nel paese delle meraviglie” (La7), “ucciso” dalle ultime dichiarazioni dell’Oms sul consumo eccessivo di carne rossa lavorata, che secondo gli esperti aumenterebbe il rischio di cancro. “Senza la carne – ironizza – ci ritroveremo con 200 mila lavoratori disoccupati e tre milioni di maiali a spasso, come gli esodati. Stiamo studiando col ‘Josat’ per evitare che col crollo dei consumi del prosciutto ci riamagano a casa i lavoratori. Macelliamo gli esodati, è un idea che risolve il problema di tutti”