Polemiche tra l’europarlamentare Pd Pina Picierno e l’esponente pentastellata del consiglio comunale di Napoli Valeria Ciarambino, ospiti a Tagada su La7. Al centro della querelle la drammatica situazione campana e la gestione politica del territorio. Le accuse sono reciproche: “Quella del M5S è la politica del capitone“, arriva a dire l’europarlamentare del Pd, riferendosi a un episodio per il quale la Ciarambino fu bersagliata da commenti sarcastici. E rilancia: “Che fine ha fatto il suo capitone, ce lo dice?”. Poi lo scontro si sposta sul caso De Luca e sulle affermazioni del governatore campano su Rosy Bindi. La conduttrice chiede se non è tardi per chiedere scusa. “Sicuramente gli è scappata la frizione, noi riteniamo che rimarrà dov’è, abbiamo ragione di credere che rimarrà alla guida della Regione Campania, ma è giusto comunque che chieda scusa alla Bindi”, dice la Picierno al quale la conduttrice ricorda il caso di Berlusconi contro la Bindi. “Quando accadde ci fu un’alzata di scudi terribili, stavolta si sono scandalizzati un po’ meno quelli del Pd”, attacca la Ciarambino. Replica la Picierno: “Ma De Luca ha vinto le elezioni, invece tu le hai perse”. La cinquestelle non ci sta: “Il Pd e la Picierno dovrebbero chiedere scusa ai campani”