CAMPIDOGLIE – L’editoriale di Marco Travaglio
“Grazie alla speciale macchina del tempo che stiamo brevettando in redazione, siamo in grado di anticipare i prossimi sviluppi del caso Marino. 1° novembre. Ignazio Marino, dopo il clamoroso ritiro delle dimissioni da sindaco di Roma, annuncia che potrebbe ritirare il ritiro e dunque ritirarsi a una vita privata piuttosto ritirata. Matteo Orfini commenta sollevato: “E’ una grande vittoria del Partito democratico, ora si lavori per dare a Roma un governo degno della sua storia. Se conoscete qualcuno disposto a fare il sindaco del Pd, fateci sapere”.

MERCANTI AL NAZARENO – UN UFFICIO NELLA SEDE DEL PD PER SMISTARE AFFARI E APPALTI
Nell’inchiesta sulla “casa” del Partito democratico, Marco Lillo ricostruisce il ruolo del costruttore Pessina, editore dell’Unità.

MARINO RESTA: IL PARTITO SI ALLEA CON LA DESTRA PER CACCIARLO
Il sindaco di Roma ritira le dimissioni e sfida il partito, ormai in blocco contro di lui. Intanto, 25 assessori lasciano il mandato, sotto spinta del presidente del Pd Orfini. Tra loro l’assessore alla Legalità Alfonso Sabella, che dice: “Torno a fare il magistrato”. Di Luca De Carolis

STOCCATA E FUGA – I DEMOCRATICI E I GAROFANI DEL PSI DI CRAXI La rubrica di Antonio Padellaro
“Per rimbrottare quel personaggetto di Vincenzo De Luca, dopo le  frasi violente scagliate contro Rosy Bindi, il ministro Boschi ci ha messo la bellezza di ventiquattrore. Peggio del buco la pezza, che sarebbe stata cucita di malavoglia solo dopo che dal Quirinale qualcuno sarebbe insorto in difesa del presidente dell’Antimafia”.

DEMOCRAZIA IN SOFFERENZA – L’INTERVISTA AL COSTITUZIONALISTA ALESSANDRO PACE
Un’associazione di giuristi e intellettuali sfida l’Italicum e la legge costituzionale. Il professore emerito: “Il ‘combinato disposto’ del nuovo sistema elettorale e del disegno della Boschi è come mescolare l’ossigeno con l’idrogeno: succede il finimondo”. Di Tommaso Rodano

D’ALEMA E LA SCISSIONE NEL PD: CI SONO VERDINI E CICCHITTO DOBBIAMO RIFARE LA SINISTRA
Progetto Neo-Ulivista. Offensiva dell’ex segretario dei Ds: “È frattura profonda col nostro elettorato, dobbiamo reagire. È necessario riavviare un discorso anche coi cattolici in sofferenza”. Di Giampiero Calapà e Wanda Marra

MILIONI PER LA VILLA MPS RIVUOLE I SOLDI MA NON DISTURBA B
Berlusconi aveva firmato una Fideiussione a garanzia di un prestito all’ex cognata per acquistare una casa da sogno a Cannes. 8,3 milioni, la somma su cui si è impegnato il Cavaliere. Di Luigi Franco

APPALTI E TANGENTI NEL PUBBLICO – ARRESTATE 3 PERSONE A ROMA E PALERMO. TRA LORO IL PRESIDENTE DI RFI DARIO LO BOSCO
Oltre al presidente di Rete ferroviaria italiana Lo Bosco (indagato per una presunta tangente da 58 mila 650 euro), la misura cautelare riguarda i funzionari del Corpo forestale della Regione siciliana, Giuseppe Marranca e Giuseppe Quattrocchi. Di Domenico Lo Bianco

ROMA-MILANO CHE CANTONATA Il commento di Silvia Truzzi
“L’orizzonte, oltre le finestre della redazione milanese del Fatto, è un muro di nuvole schiantato contro i grattacieli. Nulla a che vedere con i cieli blu appoggiati sui tetti di Roma: il dibattito pubblico sul derby nazionale si ferma più o meno a questo livello di analisi. Manca solo il conteggio degli scudetti (ma anche su quello vince Milano). La polemica è stata ravvivata dalle recenti esternazioni del commissario Anticorruzione: “Milano è la capitale morale, Roma non ha gli anticorpi necessari” ha detto martedì Raffaele Cantone, subito dopo aver ricevuto il sigillo della città da Giuliano Pisapia (essere consensuali è un vizio nazionale)”.

MESSINA SENZA ACQUA DA SEI GIORNI E A CORTO PER ALMENO ALTRI SEI
Da sabato scorso la città siciliana è priva del regolare servizio di rifornimento idrico. L’interruzione è dovuta al guasto di una conduttura provocato da una frana verificatasi vicino a Catania. Nel capoluogo da giorni sono chiuse le scuole, le Università e gli uffici pubblici per evitare problemi igienico sanitari. Mentre monta la polemica sui social e il prefetto chiede l’invio di autobotti. Di Enrico Fierro

DIRITTI UMANI – NON ESPELLETE MIO FIGLIO, IN MAROCCO MUORE
“Mio figlio deve restare in Italia”. Questa la preghiera della madre di Abdel Majid Touil, il 22enne arrestato lo scorso 20 maggio e detenuto per 5 mesi a San Vittore con l’accusa di aver partecipato alla strage del Bardo di Tunisi. Di Davide Milosa e Andrea Giambartolomei

REPORTAGE – LA SCOMMESSA DI PECHINO: RADDOPPIARE PIL E FIGLI
Assalto al cielo. Pronto il piano quinquennale del regime comunista che, entro il 2020, tenta l’impossibile e sfida le previsioni economiche. Alla storica abolizione della politica del figlio unico (in vigore dal 1979), si accompagnerà lo sforzo dell’Impero celeste per il raddoppio del Pil pro capite. Di Cecilia Attanasio Ghezzi

CARO AMICO TI SCRIVO – DE GREGORI CANTA BOB DYLAN
“Le rubo e le suono come Dylan, dopo 40 anni so come si fa”. L’intervista di Malcom Pagani al cantautore romano, in occasione della pubblicazione del suo ultimo disco “De Gregori canta Bob Dylan, Amore e furto”.