Il presidente della Repubblica, Sergio Mattatella, in occasione della giornata nazionale per la Ricerca sul cancro (celebrata al Quirinale) fa riferimento alla sua personale esperienza. In un passaggio del suo intervento di 10 minuti, il capo dello Stato ricorda infatti la moglie, Marisa Chiazzese, morta nel 2012: “Penso a quando per seguire la persona a me più cara al mondo ho trascorso a più riprese numerose settimane in ospedali oncologici” e “per tutte le persone in buona salute sarebbe auspicabile, che ogni tanto trascorressero qualche giorno da visitatori in ospedale”. “Il contatto con la sofferenza – aggiunge – aiuterebbe chiunque a dare a ogni cosa il giusto posto nella vita”