Basta con il gioco dei Pacchi” (‘Affari tuoi’, ndr). Così Alberto Airola, parlamentare del M5S e membro della Commissione di Vigilanza sulla Rai, rivolto al presidente della tv di Stato, Monica Maggioni, e al direttore generale, Antonio Campo Dall’Orto, oggi auditi in Commissione. “Basta con delle riproposizioni di cose vecchie di trent’anni fa in prima serata – afferma Airola -, questo secondo me non è servizio pubblico, ma un sistema con il quale la Rai ha inseguito la tv commerciale, ma questo è un sistema finito, perché è finita anche la tv generalista-commerciale”. “Sono d’accordo una volta tanto con il collega Airola”, afferma il senatore Enrico Buemi (membro della Commissione per il Psi): “Ficcare una trasmissione demenziale come quella, la sera prima del Tg1 della Rai delle 20, è di un deprimente in assoluto”. In realtà Buemi lancia la sua invettiva contro il programma ‘L’Eredità’: “Quella roba lì, che distribuisce cretinerie, elementi di un populismo che possono esserci solo in una televisione di provincia, che neppure più la televisione commerciale propone”