Senza tregua. La Serie A torna in campo con appena 48 ore di distanza fra l’ultimo posticipo della nona giornata (Chievo-Napoli) e il primo anticipo della decima (Bologna-Inter). Turno infrasettimanale, campionato nel weekend, poi coppe e di nuovo campionato: comincia un tour de force che spremerà le squadre fino al 7 novembre, data dopo cui ci sarà la sosta delle nazionali. E con in vista un weekend da brividi e incroci pericolosi (non solo Inter-Roma, ma anche il derby di Torino e Lazio-Milan) gli allenatori sono costretti a pensare al turnover. Cambieranno uomini e anche moduli, a seconda delle necessità. Prendete l’Inter: vuoi per stanchezza o per le ultime prestazioni negative, a Bologna Roberto Mancini potrebbe anche lasciare in panchina Icardi, o in caso di conferma per l’argentino Jovetic, per lanciare dal primo minuto Ljaijc o Biabiany. O la Roma: nonostante la vittoria convincente di Firenze, contro l’Udinese Garcia potrebbe cambiare e passare al 4-4-2, vista l’assenza per squalifica di De Rossi (che è anche infortunato, ma recuperabile per sabato). E chissà se può essere l’occasione per vedere titolare anche Gabbiadini nel Napoli (ma le indicazioni danno Sarri orientato per il solito undici). Tanti dubbi per Allegri, che dovrebbe confermare Dybala anche nella difficile trasferta di Reggio Emilia col Sassuolo. Chi cambierà poco o nulla, invece, pare il Milan di Mihajlovic: troppo fragili gli equilibri rossoneri per tentare esperimenti, col Chievo spazio all’undici che ha vinto domenica. Compreso il giovane Donnarumma in porta.

BOLOGNA-INTER (martedì 27/10 ore 20.45)
Bologna:  Da Costa; Ferrari, Oikonomou, Gastaldello, Masina; Rizzo, Diawara, Donsah; Brienza, Destro, Mounier.
• Mirante convocato, ma in porta giocherà ancora Da Costa. Krafth, acciaccato, potrebbe lasciare posto a Ferrari o all’ex Mbaye. Davanti Delio Rossi deve valutare se far rifiatare Giaccherini, reduce da un infortunio e dai 90 minuti di Carpi. Indisponibili: Acquafresca, Zuculini, Ferrari, Stojanovic. Squalificati: nessuno.

Inter: Handanovic; Nagatomo, Miranda, Medel, Juan Jesus; Guarin, Melo, Kondogbia; Perisic, Jovetic; Palacio.
• Tanti dubbi per Mancini, a partire dalla presenza di Icardi in attacco. L’argentino, fino a ieri intoccabile, potrebbe anche riposare. Possibile ritorno in difesa per Medel, altrimenti spazio a Ranocchia. Capitolo Melo: dovrebbe rientrare, ma è diffidato e serve disponibile per la Roma… Indisponibili: Vidic, D’Ambrosio. Squalificati: Murillo.

ATALANTA – LAZIO (mercoledì 28/10 ore 20.45)
Atalanta: Sportiello; Masiello, Stendardo, Paletta, Dramè; Grassi, De Roon, Kurtic; Gomez, Pinilla, Moralez.
• Se contro la Juve Reja ha proposto la staffetta tra Gomez e Moralez, i due fantasisti dovrebbero giocare entrambi titolari contro la Lazio. Al centro dell’attacco Denis insidia Pinilla, Stedardo sostituisce Toloi. Indisponibili: Estigarribia, Suagher. Squalificati: Toloi.

Lazio: Marchetti; Basta, Hoedt, Gentiletti, Lulic; Cataldi, Biglia; Candreva, Milinkovic, Anderson; Klose.
• A caccia di punti anche in trasferta (alla Lazio l’Olimpico è una macchina) Pioli è indeciso tra la conferma della formazione che ha steso il Torino e qualche cambio. Soprattutto Kishna si candida a una maglia nel tridente dietro Klose, Cataldi rientra al fianco di Biglia. Dietro fuori Mauricio dentro Hoedt. Indisponibili: De Vrij, Keita, Parolo, Mauricio. Squalificati: nessuno.

FROSINONE – CARPI (mercoledì 28/10 ore 20.45)
Frosinone: Leali; Rosi, Diakitè, Blanchard, Crivello; Tonev, Sammarco, Gori, Soddimo; Dionisi, D.Ciofani.
• Stellone ha già fatto turnover con la Samp. Per la sfida salvezza (o disperazione?) col Carpi tornano Dionisi e Soddimo dall’inizio. Indisponibili: Pavlovic. Squalificati: nessuno.

Carpi: Belec; Zaccardo, Spolli, Romagnoli; Letizia, Marrone, Cofie, Fedele, Gabriel Silva; Matos, Borriello.
• Belec non ha convinto nelle ultime due uscite ma dovrebbe essere confermato tra i pali. In mezzo al campo Sannino pronto a rilanciare Fedele, dietro dubbio Spolli-Gagliolo. Indisponibili: Martinho, Iniguez, Wilczek, Pasciuti. Squalificati: Lollo.

HELLAS VERONA – FIORENTINA (mercoledì 28/10 ore 20.45)
Hellas Verona: Rafael; Pisano, Moras, Marquez, Souprayen; Sala, Greco, Hallfredsson; Jankovic, Juanito Gomez, Siligardi.
• Gara quasi da ultima spiaggia per Mandorlini, ultimo in classifica. E in casa scaligera piove sul bagnato: perso per infortunio Halfredsson, anche il grande ex Pazzini è in forte dubbio. Si proverà a recuperarlo fino all’ultimo, ma il suo impiego è improbabile. Indisponibili: Fares, Romulo, Toni, Albertazzi, Viviani, Wszolek. Squalificati: nessuno.

Fiorentina: Tatarusanu; Roncaglia, Rodriguez, Astori; Blaszczkowski, Vecino, Badelj, Alonso; Ilicic, Borja Valero; Babacar.
• Paulo Sousa ama ruotare i suoi uomini ed è facile immaginare che al Bentegodi possa esserci qualche cambio. Babacar e Rossi giocheranno, il senegalese forse dall’inizio al posto di Kalinic (o insieme al croato?). Mati carta possibile a centrocampo. Indisponibili: Bakic, Gilberto. Squalificati: nessuno.

MILAN – CHIEVO VERONA (mercoledì 28/10 ore 20.45)
Milan: Donnarumma; De Sciglio, Alex, Romagnoli, Antonelli; Kucka, Montolivo, Bertolacci; Cerci, Bacca, Bonaventura.
• Mihajlovic verso la conferma della squadra che ha battuto il Sassuolo, con la sola possibile variazione di De Sciglio. Solo panchina, dunque, per il match-winner Luiz Adriano. Sempre fuori Balotelli. Indisponibili: Menez, Balotelli. Squalificati: nessuno.

Chievo Verona: Bizzarri; Frey, Gamberini, Cesar, Gobbi; Castro, Rigoni, Pinzi; Birsa; Meggiorini, Paloschi.
• Fra i clivensi Frey e Pepe potrebbero tornare titolari; più difficilmente Hetemaj, è ancora in dubbio. Pellissier preme per una maglia in attacco. Indisponibili: Izco, Mattiello. Squalificati: nessuno.

NAPOLI – PALERMO (mercoledì 28/10 ore 20.45)
Napoli: Reina; Hysaj, Albiol, Chiriches, Ghoulam; Allan, Jorginho, Hamsik; Mertens, Higuain, Insigne.
• Sarri non ama il turnover, ma qualcosa potrebbe cambiare per l’occasione. Ad esempio Koulibaly è diffidato e può lasciare il posto a Chiriches. Ballottaggio Insigne-Callejon, occhio alla sorpresa Gabbiadini. Indisponibili: nessuno. Squalificati: nessuno.

Palermo: Sorrentino; Struna, Gonzalez, Andelkovic; Rispoli, Hiljemark, Maresca, Rigoni, Lazaar; Vazquez; Gilardino.
• Iachini sembra orientato a dare fiducia alla squadra che ha pareggiato contro l’Inter. Il dubbio può essere l’inserimento di Chochev o Jajalo in mezzo per dare freschezza. Indisponibili: Bolzoni, Morganella, Djurdjevic. Squalificati: nessuno.

ROMA – UDINESE (mercoledì 28/10 ore 20.45)
Roma: Szczesny; Florenzi, Castan, Manolas, Digne; Nainggolan, Vanqueur, Pjanic; Iago Falque, Dzeko, Gervinho.
• Senza De Rossi, possibile chance dall’inizio per l’oggetto misterioso Vainqueur. Florenzi come sempre in dubbio se da terzino o ala (in questo caso sarebbe 4-4-2), dietro Castan o Rudiger. Indisponibili: Strootman, Keita, Totti. Squalificati: De Rossi, Salah.

Udinese: Karnezis; Wague, Danilo, Felipe; Edenilson, Badu, Lodi, Bruno Fernandes, Adnan; Thereau, Di Natale.
• Solito 3-5-2 per Colantuono. Possibile il rientro dall’inizio di Heurteaux, ancora panchina per Widmer. Indisponibili: Guilherme, Merkel, Zapata D., Kone, Domizzi. Squalificati: nessuno.

SASSUOLO – JUVENTUS (mercoledì 28/10 ore 20.45)
Sassuolo: Pegolo; Vrsaljko, Cannavaro, Acerbi, Peluso; Duncan, Magnanelli, Missiroli; Berardi, Defrel, Floro Flores.
• Duncan è da recuperare, nel caso non ce la faccia pronto Biondini. Squalificato Consigli, tra i pali ci sarà Pegolo. Possibile anche l’inserimento di Gazzola per Peluso, e di Sansone nel tridente. Indisponibili: nessuno. Squalificati: Consigli.

Juventus: Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Cuadrado, Khedira, Marchisio, Pogba, Alex Sandro; Morata, Dybala.
• Allegri medita di tornare alla difesa a tre, con Cuadrado e Alex Sandro in fascia insieme al confermatissimo Dybala in attacco. Accanto a lui più Morata che Mandzukic. Indisponibili: Lichtsteiner, Caceres, Pereyra, Asamoah. Squalificati: nessuno.

TORINO – GENOA (mercoledì 28/10 ore 20.45)
Torino: Padelli; Bovo, Glik, Moretti; Bruno Peres, Benassi, Vives, Baselli, Molinaro; Maxi Lopez, Belotti.
• Benassi stavolta dovrebbe partire dal primo minuto. In attacco Quagliarella verso il riposo in vista del derby con la Juve. Indisponibili: Farnerud, Maksimovic, Avelar, Jansson, Obi, Gazzi. Squalificati: nessuno.

Genoa: Perin; Izzo, Burdisso, De Maio; Cissokho, Rincon, Tino Costa, Laxalt; Perotti, Pavoletti, Capel.
• In difesa sono in tre (Izzo, Munoz e De Maio) per due maglie. Davanti Capel al posto di Gakpé. Indisponibili: Tambè, Ansaldi, Pandev. Squalificati: nessuno.

SAMPDORIA – EMPOLI (giovedì 29/10 ore 20.45)
Sampdoria: Viviano; Cassani, Moisander, Zukanovic, Regini; Carbonero, Fernando, Soriano; Correa; Eder, Muriel.
• Zenga dovrebbe confermare l’undici che ha dominato contro il Verona, con l’eccezione di Moisander al posto di Silvestre. Ancora titolare Carbonero in mezzo al campo, Cassano a gara in corso. Indisponibili: Coda, Christodoulopoulos, Krsticic. Squalificati: nessuno.

Empoli: Skorupski; Laurini, Tonelli, Costa, Mario Rui; Paredes, Dioussè, Zielinski; Saponara; Pucciarelli, Maccarone,
• Giampaolo ritrova Saponara dopo la lunga squalifica. Il fantasista prenderà il posto di Krunic, che pure è andato in gol nella vittoria contro il Genoa. Indisponibili: Mchedlidze, Cosic, Croce. Squalificati: nessuno.