“Era una carcassa di pistola, l’ho chiesto ad un vigile di prestarmela prima di andare negli studi di Sky. Non sapevo se fosse vera o falsa, di sicuro non aveva il caricatore”. Così Gianluca Buonanno, europarlamentare leghista e sindaco di Borgosesia si giustifica ai microfoni de la Zanzara su Radio 24 dopo essersi presentato, durante un collegamento in diretta con Sky, con una pistola in mano. “Mi sono trovato una pistola sul tavolo prima del consiglio comunale”, continua imbarazzato Buonanno. “Ma la pistola era vera?”, domanda il conduttore Cruciani. “Immagino di sì”, prosegue l’euroleghista, sorbendosi le contumelie di David Parenzo, l’altro conduttore della trasmissione radiofonica. “Ma ti penti di quello che hai fatto?”. “No, non mi pento nel senso che non ho fatto niente con cattiveria”