Intramontabile Snoopy. Il beagle ideato dal fumettista Charles M. Schulz nell’ottobre del 1950, diventato poi in Italia un brachetto, ha appena compiuto 65 anni e si appresta a conquistare nuovamente i cuori di grandi e piccini con una serie di iniziative che lo vedono protagonista, tra cui il film prodotto dalla 20th Century Fox che uscirà in Italia il 5 novembre 2015. L’ermetismo stralunato dei Peanuts ha la sua sintesi non parlata nei buffi versetti del cagnetto bianco e nero che oltre ad esibirsi nella squadra di baseball, poi con giubbotto fico di Joe Falchetto e pollici all’insù modello Fonzie, preferisce dormire, orecchie penzolanti al vento, sul tetto della propria cuccia invece che all’interno. Si sa che Charlie Brown è nato qualche giorno prima rispetto a Snoopy, ma in quanto a popolarità e senso del racconto per le strisce dei Peanuts, il beagle con il compagno di scorribande Woodstock sembra nel tempo aver surclassato il padroncino umano con la maglia a righe zig zag.

Nonostante i tv movie di circa mezz’ora che sono stati prodotti ininterrottamente dal 1965 a metà anni Duemila, Sally, Linus, Lucy e compagnia approdano su grande schermo, e in 3D, in una storia che riprende armoniosamente la ciclicità di un racconto sospeso che si ripete di continuo tra scuola, casette, prati e gambe degli adulti riprese dal basso. Snoopy & Friends, novantadue minuti per la regia di Steve Martino (Ortone e il mondo di Chi) e il team di animazione della Blue Sky Studios che ha realizzato il franchise dell’Era Glaciale, saranno comunque orfani del creatore Schulz morto nel 2000, ma con la supervisione dell’intera operazione cinematografica del figlio Craig e del nipote Bryan al lavoro per diversi anni in produzione e per lo script. Si racconta inoltre, soprattutto per quei fan che stanno storcendo già il naso sulla difficoltà di riportare su grande schermo la poetica delle strisce di papà Charles, che il regista Martino prima di iniziare le “riprese” ha visitato il museo californiano di Santa Rosa dove sono custoditi il tavolo da disegno di Schulz, le opere originali e i video in cui disegna i suoi personaggi.

Ma non è fatto di solo cinema il presente di Snoopy. Il beagle dei Peanuts verrà celebrato dal mondo della moda il 24 e 25 ottobre a Palazzo Cusani di Milano. Dopo New York, Stoccolma, Amsterdam e Parigi, arriva anche nel capoluogo lombardo “Snoopy & Belle in Fashion” la mostra dedicata alla moda di Snoopy insieme alla sorella Belle che in pochi conoscono, ma che vive a Parigi e si occupa proprio di moda. Un’occasione per celebrare, in chiave contemporanea, l’evento che trent’anni fa appassionò le più grandi firme della moda internazionale: Gianni Versace, Armani, Gucci, Oscar de la Renta, LL Bean, Missoni, Oleg Cassini crearono un look personalizzato per la coppia di Beagle più famosa al mondo. I nuovi modelli sono firmati da stilisti prestigiosi – DKNY, Calvin Klein, Marant, Johnson, Kole, DSquared, Opening Ceremony, Ungaro, Von Furstenberg per citarne solo alcuni – accanto ad alcuni ‘storici’ provenienti direttamente della prima mostra, come le bambole vestite da Armani e Versace. Chi vorrà accedere alla mostra nei due giorni in cui sarà visitabile l’ingresso sarà gratuito, previa registrazione sul sito italiano ufficiale.

Anche al Lucca Comics and Games (29/10-1/11), paradiso del fumetto internazionale, il gioioso e silenzioso beagle di Charlie Brown avrà un trattamento di tutto rispetto nella mostra interattiva Snoopy & Friends – Peanuts Experience. Concepita in modo unico, la mostra è pensata per essere vissuta in tre momenti diversi. I primi pannelli, che seguono il tipico movimento a zig zag della maglietta di Charlie Brown, portano il visitatore a ripercorrere la storia dell’evoluzione dei Peanuts, soffermandosi su ciascuno dei personaggi principali. Il secondo momento si sofferma maggiormente sulle rappresentazioni grafiche originali di Schulz, partendo dai primi disegni fino a catapultare lo ‘spettatore’ alla terza fase dove, nella visione cinematografica di Steve Martino, i personaggi prendono vita in 3D sul grande schermo. A chiusura dell’evento ci sarà l’anteprima del film l’1 novembre al cinema Astra di Lucca. Chissà se questa è la volta buona per Snoopy di finire il suo romanzo perennemente rimandato in cima alla cuccia con tanto di macchina da scrivere?