“Sono state scritte tante falsità, non ho mai curato il Papa: l’ho incontrato solo una volta e non credo si ricordi di me”. Il neurochirurgo giapponese Takanori Fukushima è intervenuto in prima persona per confermare quello che il suo ufficio stampa aveva già detto: il medico non ha mai fatto un viaggio a Roma per curare il Pontefice. Altrettanto secca la replica del direttore di Qn, Andrea Cangini: “Il professore smentisce una notizia che non abbiamo dato”.

Lo specialista è stato coinvolto dal Quotidiano nazionale che nei giorni scorsi ha pubblicato in prima pagina la notizia, smentita dal Vaticano, che Papa Francesco avesse un tumore al cervello. Dal Nord Carolina, al telefono con l’Ansa, Fukushima si è detto stupito “dell’inattesa sovraesposizione mediatica” cui è stato sottoposto. Il neurochirurgo ha confermato due visite in Vaticano, descritte tra l’altro nel suo blog a ottobre 2014 e gennaio 2015, aggiungendo che gli spostamenti in elicottero e in aereo li ha pagati di tasca sua. Ha precisato che la sua missione è fare il possibile per salvare il maggior numero di pazienti e ha ricordato gli interventi su 3 prelati, motivo del riconoscimento avuto da Papa Benedetto: un ritratto papale su pergamena con “benedizione apostolica”.

Una risposta secca arriva da Andrea Cangini, direttore di Qn: “Il professor Fukushima ha impiegato tre giorni a smentire una notizia che non abbiamo mai dato. Il Quotidiano Nazionale ha riferito che è stato chiamato in Vaticano per un consulto, non per una visita, e questo non fa certo di lui il medico curante del Santo Padre”.