PHOTOSHOW

Quanto peso possono avere oggi i social per il successo di un film? Quanto può influire in particolare Facebook per far conoscere al grande pubblico un’opera che altrimenti potrebbe passare inosservata? Perché alcuni film diventano improvvisamente un caso mediatico?

A queste e ad altre domande cercheremo di rispondere sabato 24 Ottobre alle 14,00 nello spazio riservato al dibattito offerto dal Villaggio Tutto Digitale all’interno della edizione Photoshow 2015 che si svolgerà a Milano. Grazie a Mario Tani, tra l’altro produttore e regista del documentario musicale Temporary Road (Una) Vita di Franco Battiato, realizzato con Giuseppe Pollicelli che ci ha voluto invitare per conoscere e darci l’opportunità di raccontare l’esperienza dei Cinematti su Facebook. Il gruppo, nato qualche anno fa, conta ad oggi oltre 45000 iscritti che ogni giorno propongono i loro film preferiti di ogni epoca e di ogni genere, discutendo, confrontandosi, facendo crescere la propria curiosità e spesso litigando per affermare la propria posizione.

Film come Interstellar, La Grande Bellezza e recentemente Inside Out hanno acceso dibattiti come forse una volta accadevano solo nei cinemaforum di nicchia. Insomma i grandi contenitori virtuali fanno da straordinaria cassa di risonanza che amplifica e diffonde l’interesse per un’opera cinematografica attraverso le condivisioni di link, filmati, foto e magari anche rivelazioni gossipare che in un contesto social sono in grado di catturare l’attenzione dei lettori. E poi assistiamo ad una esplosione di siti e blog a caccia di like e visualizzazioni che in alcuni casi si posso perfino sostenere con inserzioni a pagamento.

Per farla breve non è più possibile ignorare lo spazio offerto dalla rete e da Facebook nello specifico per il ruolo sempre piu dominante che ha assunto nel panorama della comunicazione. E infatti quando esce un nuovo film immancabilmente nasce una pagina Facebook con lo scopo di pubblicizzarlo. Saranno tanti gli argomenti trattati in questa manifestazione: 3 giorni, oltre 30 ore di eventi, più di 30 ospiti tra autori e professionisti del cinema indipendente. Fotografi, registi (Maria Elisabetta Marelli proporrà “Sgarbistan, quando la provocazione del critico si fa documentario“) tecnici, esperti del settore, giornalisti, blogger e docenti, art director e film maker ( Adalberto Lombardo racconterà “Davanti e dietro l’obbiettivo: tra cinema tv e web cosa cambia?“).

Insomma un grande appuntamento formativo e informativo di grande qualità per chi vuole crescere e imparare nel mondo della fotografia e del cinema. L’invito è aperto a tutti, non mancate!