Le dimissioni di Francesca Barracciu? Non le ho chieste io. Credo che sia un gesto apprezzabile. Io da premier non posso che dire: brava, onore a Barracciu“. Sono le parole del premier Matteo Renzi sulle dimissioni del sottosegretario ai Beni Culturali, durante Otto e Mezzo, su La7. “Non basta essere indagato per dimettersi” – continua – “Noi mandiamo a casa chi è condannato, non indagato. Quindi, quella della Barracciu è una scelta assolutamente apprezzabile”. Il premier si esprime poi sul caso del ladro ucciso da un pensionato a Vaprio D’Adda: “Rivedere la legge sulla legittima difesa? Si può discutere. C’e’ stata una spettacolarizzazione dell’evento, ma ci vuole prudenza. Chi si trova in casa qualcuno ha una reazione comprensibile. Della faccenda” – conclude – “se ne sta occupando la magistratura e quando parlano i magistrati devono tacere i politici. Attenzione, però, trasformare il pensionato in eroe è un errore”