Il mondo della rete ha decisamente velocizzato il mondo dell’informazione. Ora tutto gira in tempo reale. Le notizie, quindi, ma anche le bufale. Anzi, sul mondo delle bufale si è costruito un vero business, spesso nutritosi di brutte notizie false. Morti di personaggi famosi in realtà vivi e vegeti. Malattie e conseguenti ricoveri. Notizie relativi a crimini commessi da extracomunitari o relativi a italiani trattati male dallo stato. Tutto quello che può essere oggetto di interesse, anche morboso, da parte del pubblico, finisce nel calderone delle bufale, con buona pace dei ditti interessati e anche di un pubblico distratto e un po’ incline a credere a tutto.

E nelle ultime ore, vittima di una bufala è stato Vasco Rossi. È iniziata a girare sui social, e subito dopo in siti specializzati e forum di fan, la notizia che il Blasco fosse stato improvvisamente ricoverato. È noto come in un passato recente Rossi abbia avuto seri problemi di salute, di cui non ha fatto segreto. Chiaramente la notizia ha allarmato i suoi fan e quanti lo seguono.

Fortunatamente era tutto falso. A dirlo è stato lo stesso rocker di Zocca, che ha usato come altoparlante la sua pagina di Facebook. Ma stavolta non si è limitato a dire la verità, ha anche smascherato chi ha messo in giro la notizia falsa, fatto piuttosto inconsueto. Queste le sue parole, ironiche ma anche dure.: “Tra mala-fede e mala-lingua, la bufala è servita! Non qualificabile tale Barbara Cicirello che, per futili motivi, gioca con la salute degli altri spacciando sul suo profilo facebook la falsa notizia di un presunto ricovero di Vasco. Non se ne sentiva e non si sente proprio il bisogno di “fan” così..grazie! Chi consapevolmente diffonde false notizie prive di fondamento, mette in giro vere e proprie bufale, dovrà ringraziare la sua volgarità e superficialità (come minimo!!..) quando un giorno si vedrà recapitare una querela per diffamazione !”.

tra mala-fede e mala-lingua, la bufala è servita!Non qualificabile tale Barbara Cicirello che, per futili motivi,…

Posted by Vasco Rossi on Venerdì 16 ottobre 2015

Ad accompagnare il tutto una foto che ritrae il nostro in studio, in compagnia di Gaetano Curreri, suo amico di una vita, collaboratore e frontman degli Stadio. Ora non rimane che capire se davvero ci saranno conseguenze legali e perché mai Vasco indossasse la maschera di Capitan America.