Stupore, sorpresa, imbarazzo, ignoranza e risate. Sta facendo il giro del web il divertente video “Men explain dildos” postato sul canale Youtube di Facts in cui un gruppo di giovani maschietti viene sottoposto al riconoscimento di colorati sex toys femminili. Tra un atteggiamento alla Fracchia e una disinvoltura professorale, le cinque “cavie” irlandesi si sono avventurate nella spiegazione fronte videocamera della funzione di un Rampant Rabbit, di un The Flick-her (uno stimolatore del clitoride), un Vibraplug, un Couples Egg, e ad un terrificante rosaceo The Ultimate O. E valutando il risultato della sadica selezione degli oggetti erotici c’è da credere che le risposte impacciate e imprecise siano autentiche; come supponiamo sarebbe altrettanto autentica l’impreparazione di un buon numero di femminucce.

Intanto il video sfata il luogo comune che l’uomo sia a suo agio a parlare di sesso rispetto alle donne. Le risatine e gli arrossamenti tra i cinque ragazzi abbondano. Ma è ancora più evidente che in ogni “prova” a cui vengono sottoposti i ragazzi si arriva spesso ad un confronto con le proprie possibili, e sostituibili gesta. Di fronte alla “bravura” e alla “precisione” dei sex toys, i ragazzi sembrano quasi indietreggiare e rimanere a bocca aperta. “Io non riesco a farla una cosa così con la lingua”, dice una “cavia” con occhiali e barbetta di fronte al The Flick-her che propone la vibrazione di una serie di piccole eliche in silicone che sembrano tutto fuorché un oggetto di piacere.

Con in mano il Rampant Rabbit, specializzato nella doppia e contemporanea funzione della penetrazione e della stimolazione del clitoride, le reazioni non sono state per nulla diverse, anzi. Ciò che ha stupito i ragazzi è stata soprattutto la possibilità di scegliere tra tre velocità nella vibrazione tanto che uno dei cinque ha serenamente affermato che gli sembrava essere di fronte ad un “cambio della bicicletta”.

Probabile però che di fronte al Vibraplug, una forma tra la siringa di una volta e un anello ultradark, solo tre pollici di lunghezza tanto da definirlo un sex toys “tascabile”, i ragazzi si superano. Uno dei cinque preso dalla disperazione se lo appoggia alla tempia destra e con fare serio suggerisce di usarlo, come sta facendo lui, per il mal di testa. Le facce di fronte al Couples Egg poi sono di totale sorpresa. Il giochino inventato per il piacere di coppia è composto da due pezzi: un “ovetto vibrante” e il suo telecomando che si può azionare da oltre 10 metri oltre che da usare esso stesso come giocattolino vibrante per un piacere doppio. Un gingillo che spiazza davvero tutti, tanto che uno dei cinque ragazzi dice addirittura che “è il sex toys che più assomiglia allo sperma”.

Il sollievo per le “cavie” dei sex toys arriva alla fine, quando tirando le somme qualcuno gli spiega, di fronte alle loro insicurezze rispetto alle capacità naturali di soddisfare pienamente le donne, che non si devono sentire completamente responsabili se falliscono. Oltretutto sono pure giocattoli nuovissimi appena arrivati sul mercato (si veda AnnSummers.com), magari fanno cilecca pure i sex toys…