La polizia di stato di Malpensa (Varese) ha rintracciato le autrici di un furto ai danni di un imprenditore cinese in partenza dallo scalo aereo per Shanghai (Cina). Approfittando della distrazione della vittima, impegnata nell’adempimento della procedura di imbarco, due donne cilene di 29 e 40 anni, con precedenti specifici, si sono impossessate di una borsa con all’interno oggetti e preziosi, per un ammontare di circa 60mila euro. Partendo dalla visione delle telecamere dell’impianto di videosorveglianza dell’aeroporto, la polizia di Malpensa è riuscita ad individuare le autrici del furto e grazie al sistema digitale che consente il rintraccio dei dispostivi smartphone a localizzarle nel centro di Milano.  Le due donne sono state fermate in via Padova, a Milano, ancora in possesso della refurtiva: un orologio da donna Van Cleef & Arpels con diamanti del valore di oltre 40mila euro, un anello con diamanti del valore di oltre 5mila euro, vari gioielli, due iPhone 6, iPad mini, un portafogli Louis Vuitton, diverse carte di credito, denaro per oltre 9mila Yuan. Proseguono le indagini della Polaria per risalire ad altri furti commessi dalle donne nelle scorse settimane