Ha quasi 50 anni, ma pare non abbia alcuna voglia di invecchiare. Eric Cantona, mito vivente del calcio (forse più in Inghilterra che nella natia Francia), personaggio eclettico e iconico di un pallone che forse non c’è più, non smette di stupire e in questi giorni fa bella mostra di sé (letteralmente) sulla copertina della versione francese di Elle. La patinatissima rivista dedica l’ultimo numero alla vita di coppia e ha scelto proprio Cantona e sua moglie Rachida Brakni per raccontare come è cambiato il rapporto d’amore tra uomini e donne. Rachida Brakni è una donna bellissima, ma Elle ha deciso di sparigliare le carte, esponendo in copertina il corpo nudo di Cantona, e non quello della sua dolce metà.

E allora eccolo, l’ex giocatore del Manchester United, poi attore (anche in film di un certo rilievo come Elizabeth o il western danese The Salvation), protagonista nel ruolo di se stesso di Il mio amico Eric, diretto nientemeno che dal maestro del cinema impegnato Ken Loach. Ma Eric Cantona è anche la testa calda che, da giocatore, era stato protagonista di un acrobatico intervento a gamba tesa nei confronti di un tifoso che lo insultava, e solo un anno fa era stato arrestato per una rissa a Londra. Eccolo, dicevamo, senza veli, avvinghiato alla vestitissima moglie, per una copertina che sta già facendo il giro dei social network. All’interno della rivista, poi, ulteriori particolari di un corpo che si mantiene più che bene, con tanto di natiche sode in bella mostra e con la mano della moglie che le stringe in una morsa decisa.

Quando c’è Cantona di mezzo, stereotipi e cliché vanno a farsi benedire: l’uomo nudo in copertina, la donna vestita che lo palpa. È il mondo alla rovescia di un personaggio dal carisma grande almeno quanto il suo ego, che trasforma in oro tutto quello che tocca e forse non smetterà mai di far discutere.