Ogni desiderio è un “ordine”. Bastano 3 secondi e un vestito, un paio di scarpe, un viaggio, una bottiglia di vino, il biglietto di un concerto, in 48 ore saranno recapitati a casa. È possibile grazie a PowaTag, l’innovativa app di instant shopping che nasce dall’idea dell’inglese Dan Wagner, CEO e fondatore di Powa Technologies (startup inglese specializzata nella realizzazione di soluzioni innovative per l’e-commerce) pensata per il commercio al dettaglio che consente ai consumatori di fare acquisti tramite smartphone direttamente in negozio sulle piattaforme online, attraverso la pubblicità su giornali, radio e tv. 1500 marchi in giro per il mondo, la combinazione sofisticata di tecnologie già esistenti, la possibilità di confrontare i prezzi e soprattutto di acquistare ovunque e in qualsiasi momento. Abbiamo chiesto a Germano Marano, General Manager Italy per Powa Technologies, in che modo PowaTag sta rivoluzionando e potrà ancora rivoluzionare lo shopping.

In che modo l’app facilita tutto il processo dello shopping? E perché un utente dovrebbe scegliere PowaTag?
PowaTag è un’innovativa soluzione di mobile commerce onnicomprensiva e multicanale che garantisce la massima libertà ai consumatori, consentendo loro di fare acquisti con un semplice touch di smartphone ovunque e in qualsiasi momento. PowaTag supera il divario tra esperienza di shopping online e offline, perché rende ogni singolo materiale di comunicazione un punto vendita virtuale. Fare acquisti con PowaTag è semplice e istantaneo oltre che completamente gratuito. È richiesta soltanto una registrazione iniziale con l’inserimento dei propri dati anagrafici e della carta di credito. Inoltre, l’app ha il vantaggio di essere compatibile con tutti i sistemi operativi, iOS e Android.

Quali sono le tecnologie alla base di PowaTag?
PowaTag dà accesso a una sorta di negozio mobile che si attiva con i tag inseriti nei messaggi pubblicitari mediante varie tecnologie come QR code, Audiotag, Java script, iBeacons, Near Field Communication (NFC). In particolare, i clienti possono fare acquisti scansionando gli speciali tag presenti su sagome giganti e schermi digitali, oppure utilizzando la funzione AudioTag che consente di acquistare un prodotto dopo aver visto la pubblicità in televisione, ascoltato la promozione in radio o sentito un annuncio durante un evento pubblico. Infine, l’app è dotata della tecnologia Beacon Bluetooth che consente ai retailer di inviare al cliente informazioni riguardo promozioni e offerte disponibili a seconda della posizione in cui si trova. PowaTag prevede anche la possibilità di controllare e quantificare il ritorno degli investimenti pubblicitari, perché fornisce dati precisi su chi ha interagito con il messaggio (volantino, cartellone, spot tv), le fasce orarie e la geolocalizzazione.

Quali sono al momento i numeri di PowaTag e le partnership più prestigiose, in particolare quelle italiane, che può vantare?
Abbiamo siglato partnership con oltre 1500 brand internazionali in 17 Paesi del mondo e prevediamo 100 milioni di potenziali consumatori entro la fine del 2016. L’Italia è uno dei Paesi dove l’app sta riscuotendo maggior successo: abbiamo raggiunto accordi con oltre 100 aziende in diversi settori tra cui moda, grocery, elettronica, grande distribuzione… Inoltre, siamo già live con Rai Pubblicità, Motivi, Sixty Distribution, Best Western, Setefi, OVS e Copagri Expo Love It.

Sembra strategica la partnership siglata con Rai Pubblicità, ma di fatto, per i consumatori/telespettatori, come si concretizzerà? Con notifiche sul cellulare mentre stiamo guardando la pubblicità per indurci all’acquisto? Con gli smartphone puntati verso la tv per acquistare istantaneamente ciò che viene reclamizzato?
La partnership con Rai Pubblicità mira a rivoluzionare il settore dell’advertising perché consentirà ai consumatori di interagire con gli spot pubblicitari, riducendo il tempo che intercorre tra desiderio di acquisto e il suo completamento. Grazie all’opzione AudioTag, i consumatori potranno acquistare un prodotto mentre ne vedono la pubblicità in televisione o ne ascoltano la promozione in radio. Il funzionamento è semplice e intuitivo: l’app associa ciascun audio a un particolare prodotto e, quando il suono viene ascoltato con lo smartphone, apparirà sul dispositivo l’immagine dell’oggetto. A quel punto lo si potrà comprare con un semplice touch di smartphone.

Smartphone con bluetooth sempre attivo in ricezione e microfono sempre in ascolto non potrebbero sovraesporre la privacy degli utenti dell’app?
PowaTag è stata pensata sulla base di precise regole di protezione dei dati personali. Tutte le informazioni richieste per il pagamento infatti vanno inserite solamente al momento del primo avvio dell’app e non saranno memorizzate sul dispositivo.

Quali effetti ha e può avere con questa evoluzione PowaTag sulla pubblicità tradizionale?
PowaTag trasforma l’annuncio pubblicitario in un medium attivo che i brand possono utilizzare per offrire ai propri clienti un’esperienza di interazione senza precedenti: da un lato i consumatori potranno completare un acquisto, ancora prima che lo spot pubblicitario sia terminato, mentre dall’altro le aziende potranno raccogliere dati intelligenti sulle abitudini di consumo dei propri clienti, sviluppare campagne ad hoc, estendere i confini del punto vendita e valutare i risultati dei loro investimenti pubblicitari. Consentendo agli inserzionisti di monetizzare il loro investimento pubblicitario in tempo reale.

In che modo questa rivoluzione cambierà lo scenario dello shopping?
PowaTag si definisce una app di instant shopping in quanto trasforma l’impulso in acquisto. I consumatori stanno cambiando le abitudini di comportamento: sono sempre connessi, desiderano liberarsi dal vincolo del negozio fisico e si rivolgono in maniera sempre maggiore al web per effettuare un acqusito. La nostra soluzione si propone di andare incontro alle loro esigenze, offrendo un innovativo canale di vendita che semplifica e velocizza il processo di shopping. Con PowaTag il negozio fisico esce fuori dalle mura favorendo la convergenza tra l’esperienza di acquisto online e offline.

Quali altre novità avete in cantiere per il futuro?
Si prospetta un futuro roseo per PowaTag. Ogni giorno riceviamo tantissime richieste da parte di aziende che vorrebbero adottare la nostra soluzione. Siamo già live con 10 clienti in Italia con la previsione di raggiungere la soglia di 50 entro la fine del 2015. A breve partirà una intensa campagna di comunicazione sul mezzo televisivo in collaborazione con la concessionaria Rai e a novembre stiamo allestendo un evento con uno dei piú grandi retailer italiani. La nostra ambizione è di realizzare un grande ecosistema che ci consentirà di competere entro i prossimi 5 anni con le grandi multinazionali dell’hi-tech come Microsoft e Apple.