Niente fumo in macchina con a bordo donne incinte o minori e all’esterno degli ospedali; le immagini choc sui pacchetti e lo stop alle confezioni da dieci sigarette. Sono queste alcune delle novità “antifumo” che entreranno in vigore entro Natale. Il decreto per adeguarsi alle direttive Ue ha avuto il via libera dal Consiglio dei ministri. L’annuncio è stato dato stato su Twitter dal ministro della Salute, Beatrice Lorenzin e le nuove norme verranno accompagnate da uno spot ironico con protagonista Nino Frassica.

Sui pacchetti comparirà la scritta: “Il fumo del tabacco contiene oltre 70 sostanze cancerogene”. E ci saranno anche avvisi per le donne in gravidanza: ” Il fumo può uccidere il bimbo nel grembo materno”. Inoltre il decreto regolamenta anche il settore delle sigarette elettroniche, la cui vendita sarà vietata agli under 18. Ai venditori che non rispetteranno la norma verrà sospesa la licenza per tre alla prima violazione e la revoca per i recidivi.  Ci saranno maggiori controlli anche per i distributori automatici in particolare sul sistema di rilevazione dell’età dell’acquirente.

Secondo l’Istat le attuali leggi italiane per la salvaguardia della salute degli adolescenti non funzionano come dovrebbero: il 23% degli studenti dei primi anni delle superiore afferma di fumare. Di questi, il 63,9% non ricevuto lo stop alla vendita di sigarette dai commercianti. In italia fumano 10 milioni di persone e ogni anno 83mila muoiono a causa del fumo.