Ad agosto la produzione industriale italiana è tornata a calare dello 0,5% su luglio, anche se, rileva l’Istat, registra una crescita dell’1% rispetto all’agosto 2014. Nella media dei primi otto mesi dell’anno la produzione aumenta dello 0,8% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. Resta in controtendenza la produzione di autoveicoli, che cresce del 48,8% rispetto allo stesso mese del 2014 e del 15,5% sul mese prima continuando la serie di aumenti a due cifre iniziati alla fine dello scorso anno. Nei primi otto mesi l’incremento è del 44,5%.
Nel mese di agosto hanno perso terreno la produzione di energia (-4,3%), di beni di consumo (-0,7%) e di beni intermedi (-0,4%), mentre i beni strumentali segnano una variazione nulla. Oltre alle auto, invece, sono risultati in aumento i prodotti petroliferi (+9,7% su luglio) e le apparecchiature elettriche e per uso domestico non elettriche (+6,9%). Le diminuzioni tendenziali maggiori si registrano per la fabbricazione di computer, prodotti di elettronica e ottica, apparecchi elettromedicali, apparecchi di misurazione e orologi (-10,0%), le altre industrie manifatturiere, riparazione e installazione di macchine ed apparecchiature (-9,5%) e le industrie tessili, abbigliamento, pelli e accessori (-8,5%).