Uno studente disabile e la sua maestra sono stati colpiti da alcuni calcinacci caduti dal soffitto della scuola. E’ successo in provincia di Agrigento, alle elementari Don Bosco di Favara. Il ragazzino, undicenne di origine rumena, e la sua insegnante di sostegno sono stati portati all’ospedale di Agrigento, ma le loro condizioni non sono gravi; il bambino è stato già dimesso. In via precauzionale, carabinieri e vigili del fuoco hanno fatto evacuare tutti gli studenti dell’istituto: nove classi delle elementari e una della materna.

La dirigente scolastica, Brigida Lombardi ha tranquillizzato le famiglie degli studenti: “E’ tutto sotto controllo. La scuola continuerà a funzionare. Lunedì prossimo, cinque aule dovranno essere sistemate. I bambini verranno a scuola e poi si stabilirà dove ci sono i posti per ospitarli temporaneamente”.

In attesa di verifiche approfondite, non sono ancora state chiarite le cause del crollo: “Quello che è accaduto è strano – ha commentato il sindaco di Favara Rosario Manganella – E’ stato accertato anche dai responsabili dell’ufficio tecnico che il tetto di quella classe fosse in perfette condizioni, a differenza di altre aule dove si notano invece vecchi segni di infiltrazione d’acqua. Quell’aula non dava assolutamente alcuna preoccupazione”.