Oggi parliamo di Rihanna. Lo spunto è un servizio fotografico uscito su Vanity Fair che ci mostra Rihanna nuda. Quindi oggi parliamo di Rihanna a partire da una non notizia.

Andiamo con ordine.

I tempi moderni sono davvero strani da decodificare. Non tanto e non solo perché ci siamo immersi dentro, e non abbiamo quindi la giusta distanza per poterli guardare nell’insieme, quanto perché ci sono alcune dinamiche davvero difficili da decifrare. Prendiamo la musica leggera. Ci sono delle popstar molto più famose delle loro canzoni. Gente che tutti i giorni ritroviamo sulle pagine dei giornali, sui siti specializzati e non, e di cui, a malapena, riconosceremmo la voce, nel caso dovessero, per dire, addentrarsi in una cover. Ciò nonostante sono lì, a fare notizia, e, nel caso di popstar donne, spesso e volentieri le notizie sono legate a qualcosa di pruriginoso, un look accattivante, un nudo più o meno integrale. Eppure, a pensarci bene, un nudo, il primo nudo, dovrebbe segnare la fine della fantasia. Una volta, per dire, che abbiamo visto Demi Lovato posare senza veli, e senza filtri, aggiunge lei, per Vanity Fair, cosa mai ci potremo aspettare? La prossima volta che poserà nuda vedremo sempre lo stesso corpo, al limite in pose diverse, sicuramente un po’ più vecchio, ma sempre dello stesso corpo stiamo parlando. Ma sicuramente anche la prossima volta se ne parlerà, sarà una notizia ripresa da tutti i media, qualcuno, vai a capire perché, si scandalizzerà.

In questo c’è un nome che ha fatto davvero scuola, Rihanna. La ventisettenne cantante nata alle Barbados ha letteralmente occupato in maniera quasi violenta i media da qualche anno a questa parte, e a suon di costumini sempre più minuti, di topless, di selfie provocanti, ci ha fatto conoscere ogni singola parte del suo corpo, centimetro per centimetro, tatuaggio per tatuaggio. Chiaro, poi ha anche cantato hit scritte per lei dal ghota degli autori mondiali, Sia in testa, ma più spesso si parla di lei per gli scandali che mette in piedi che per le sue canzoni. Lei nuda su uno yacht, lei nuda in una casa di montagna, lei mezza nuda al Carnevale. Sempre quello. Ciò nonostante i media di mezzo mondo, noi compresi, si trovano oggi a raccontare di un nuovo servizio fotografico che ce la mostra come mamma l’ha fatta, solo un po’ più cresciuta. Il fatto è che, esattamente come nel caso della Lovato, anche stavolta il servizio fotografico e l’intervista in questione, anche questo uscito per Vanity Fair Usa, veicola qualcosa.

Nel caso dell’ex stellina di casa Disney, questo suo mostrarsi senza veli ma anche senza ritocchi, con in realtà poche imperfezioni visibili all’occhio, serve a dire: eccomi come sono davvero, tanto per lanciare il nuovo album Confidential, in uscita a il 16 ottobre.

Nel caso di Rihanna, invece, che di filtri ne ha pure usati, durante questo set fotografico tenutosi a Cuba, dove appare splendida, va detto, il sotto testo è talmente chiaro da apparire quasi banale: adesso mi metto davvero a nudo. E in effetti, nella lunghissima intervista che accompagna le foto, dove passa da pose da diva a altre vagamente hopperiane, fino allo scatto che ce la mostra nuda a letto, Rihanna si mette a nudo davvero. Parla del suo tormentato rapporto con Chris Brown, suo ex compagno che, lo ricordiamo, nel 2009, quando lei aveva appena ventuno anni, l’ha spedita all’ospedale, pesta e sanguinante. Racconta di come abbia provato a cambiario, finendo per perdere ogni valore ai suoi occhi, battaglia persa. Poi parla di musica, ovviamente, del suo rapporto con il Pigmalione Jay-Z. E non lesina l’argomento che più spesso evoca, con le sue foto, il sesso. “Se volessi fare sesso potrei farlo, fuor di dubbio. Ma voglio fare solo ciò che mi rende felice, quello che mi va di fare. E quella sarebbe una cosa che mi farebbe sentire vuota. Per me non avrebbe senso. Mi sveglierei il giorno dopo e mi sentirei di merda. Ecco perché non sto facendo sesso e non vedo nessuno. Voglio dire, mi eccito, sono umana, sono una donna, ho voglia di fare sesso. Ma perché mai dovrei prendere il primo tipo carino a caso che potrebbe essere grandioso per una notte, e poi il giorno dopo svegliarmi con un senso di vuoto?”.

Come dire, Rihanna è nuda davvero, esattamente per come la vedete su quel letto. Forse anche di più, perché non usa Photoshop, in queste parole. Il problema è che molti le parole non le leggeranno, limitandosi a guardare le figure. Siamo umani, del resto.