“Mi piacerebbe fare il sindaco di Roma, è quasi una mission impossible ma io sono sicura che quando una ha le mani pulite e non ha rapporti coi potentati, i costruttori e tutti quelli che governano questa città, lo possa fare in tutta tranquillità”. Sono le parole della deputata del Movimento 5 Stelle, Roberta Lombardi, ospite della trasmissione Un giorno da pecora, su Radio Due. Alla domanda dei conduttori su chi preferisce tra l’attuale sindaco di Roma, Ignazio Marino, e quello precedente, Gianni Alemanno, la parlamentare risponde: “Meglio fame, carestia e pestilenze, tanto più o meno il livello dei due è quello”. Alle insistenze di Geppi Cucciari e Giorgio Lauro, l’esponente pentastellata replica: “Ma non posso scegliere tra ‘peggio’ e ‘mannaggia’. Chi è ‘mannaggia’? Poltrebbe essere Marino, perché partire da dove aveva lasciato Alemanno era abbastanza semplice. E invece Marino è riuscito a ingranare la retromarcia