Luigi Di Maio, il vice presidente della Camera, traccia la linea politica di un ipotetico governo a 5 stelle. Lo fa nella tappa finale del Pmi tour, l’iniziativa per finanziare la nascita di nuove piccole medie imprese attraverso il taglio degli stipendi dei parlamentari. “Renzi fa retorica, ma nel mentre investe 4 miliardi nelle trivelle, favorisce multinazionali e grandi centri commerciali, a discapito dei piccoli esercizi, la spina dorsale di questo Paese. Hanno la faccia di dire che i soldi per il reddito di cittadinanza non ci sono, quando gli sprechi non sono stati ancora intaccati”, afferma il deputato M5s. “Hanno tagliato 2,3 miliardi sulla sanità e lo chiamano il patto della Salute, non si potranno più fare circa 200 esami ospedalieri, ma dovranno pagarli i cittadini, secondo il criterio “se non stai veramente male non puoi fare l’esame”. Ma come faccio a sapere se sto male se non faccio l’esame? Fatevi una tac al cervello, governo Renzi e ministri vari”