Alzati e ascolta! Da oggi è disponibile in vendita online il primo album di Papa Francesco. Sì, proprio lui. Il Papa pop che sta facendo strage di consensi e simpatia su Twitter e Facebook, e ancor di più dopo la sentita trasferta in terra statunitense. E perché proprio nelle ore in cui Francesco saluta gli Stati Uniti non lanciare l’album che lo fa rassomigliare perfino a una rockstar? Detto, fatto. Ecco Wake Up!, cd distribuito da Believe Digital su licenza di Multimedia San Paolo, composto da 11 brani dove il papa argentino dà come il “là” con le sue parole (alcuni sono discorsi provenienti dall’archivio di Radio Vaticana), poi parte la base e si aggiungono le voci di diversi musicisti veri e propri.

Wake up! unisce gli inni sacri della tradizione cristiana (responsori e inni cristologici) rielaborati da compositori contemporanei alla voce di Papa Francesco mentre pronuncia, in 4 lingue diverse, estratti di 11 dei più significativi discorsi dall’elezione all’invito a svegliarsi (Wake up!) rivolto alla gioventù dell’Estremo Oriente in Corea nel 2014. La perentoria esortazione “Giovani asiatici, svegliatevi!” (Asian youth, wake up!) è il concept che unisce i contenuti e dà titolo all’album. Attraverso l’uso di brani che vanno dal pop al rock, dalla musica latina al gregoriano, con sfumature eclettiche, Wake up! sembra come legare la tradizione alla modernità. I temi affrontati dal Pontefice nella sua prima compilation sono: la pace, il lavoro, la dignità, l’attenzione ai bisognosi e agli ultimi. Si può ascoltare la voce del Papa pronunciare alcuni brani di questi discorsi in italiano, spagnolo, inglese e portoghese.

L’album è corredato da un libretto di 24 pagine che raccoglie i testi delle preghiere ed estratti dei brani di Francesco contenuti nell’album. Uno dei brani più suggestivi è Cuidar El Planeda, tratto dal Cantico delle Creature di San Francesco d’Assisi, posto a commento del discorso che il Papa ha tenuto alla FAO di Roma il 20 novembre 2014. Ci sono anche un Salve Regina e un Veni Sancte Spiritus in chiave ultrapop. Tra i compositori che hanno collaborato all’opera citiamo Tony Pagliuca, fondatore del gruppo Le Orme, Giuseppe Dati, che ha scritto brani per Laura Pausini, e Lorenzo Piscopo che ha collaborato con Anna Oxa, Giorgia e Articolo 31.

“Questo album, quindi, vuole essere uno strumento perché ogni Cristiano, ma anche ogni uomo di buona volontà, possa portare con sé le preghiere, le speranze, le aspettative che Papa Francesco ha per ognuno di noi”, spiega la Santa Sede nelle note stampa che corredano il lancio internazionale. Parte dei proventi ricavati dalle vendite di Wake Up! sarà destinata ad un fondo di sostegno per i rifugiati. L’album sarà in vendita dal 13 novembre 2015 ma disponibile in pre-order su iTunes già da queste ore con la possibilità di scaricare immediatamente il brano che dà il titolo all’album.