Prima perlustravano la zona, poi programmavano ed effettuavano in modo capillare i colpi tra la provincia di Modena e il nord Italia. Sono state arrestate 11 persone accusate di aver rubato tra novembre 2013 e gennaio di quest’anno 2039 forme di Parmigiano Reggiano, ma anche più di 15mila chilogrammi di crostacei e pesce surgelato per un valore complessivo di 785mila euro.

Sono 11 le ordinanze di custodia cautelare in carcere emesse dal Tribunale di Modena a carico di persone di origini foggiane con l’accusa di associazione per delinquere finalizzata al furto aggravato in concorso tra loro. Le indagini della polizia hanno permesso di scoprire l’organizzazione che, nei mesi scorsi, ha programmato ed eseguito in maniera capillare una serie continua di attività di esplorazione e sopralluogo di alcune aree del centro-nord per individuare gli obiettivi, con un’organizzazione di mezzi e ripartizione dei ruoli in occasione di ogni furto.

Gli indagati – hanno appurato le indagini – hanno sempre avuto a disposizione auto e camion, attrezzi atti allo scasso, ricetrasmittenti, apparati elettronici destinati a disattivare sistemi di allarme, schede telefoniche dedicate ad intestazione fittizia, oltre a svariate armi da fuoco.