Lo yacht di Aurelio De Laurentiis è andato a fuoco nel mare di Posillipo. Insieme al presidente del Napoli erano a bordo altre 11 persone, tra cui la moglie, il figlio Luigi e la nipote. Tutti sono stati portati in salvo e sono in buone condizioni. I soccorsi sono stati effettuati dalla Guardia Costiera e della Guardia di Finanza che hanno riportato al molo di Mergellina tutta la compagnia di De Laurentiis. 

L’incendio sullo yacht –  lungo 32 metri – è stato spento da un rimorchiatore giunto da Napoli. Sportmediaset ha riportato le prime dichiarazioni del patron del Napoli. “Fortunatamente è andato tutto bene. Non lo so cosa sia successo, è andata a fuoco tutta la barca. Forse un corto circuito. Se ci siamo spaventati? Chiunque al nostro posto si sarebbe spaventato”.

L’ex capitano della nazionale Fabio Cannavaro ha girato un video della barca in fiamme e l’ha postato su, Facebook, Twitter e su Instagram, senza sapere che la barca appartenesse a De Laurentiis.