Da “mettete dei fiori nei vostri cannoni” eravamo passati a “fate l’amore, non fate la guerra”. Ora, qualche decennio dopo, sembra arrivato l’upgrade. Tutto “merito” dello spagnolo Nacho Vidal, superstar del porno globale, che sembra avere le risposte giuste contro guerre e violenza: “Cambiamo i missili con i vibratori e le armi di distruzione di massa con orgie di massa”. E al grido di “Follemos!” (ebbene sì: “Scopiamo!”), Vidal lancia in un video su YouTube il Festival Erotico di Barcellona, che si svolgerà in Catalogna dall’1 al 4 ottobre.

Il video, in realtà, è tutt’altro che volgare. Si alternano immagini di guerre e violenze e altre, decisamente più piacevoli, di coppie di ogni genere che si scambiano affettuosità varie (dal soft all’hard, ma senza mai mostrare scene esplicite), mentre la voce fuoricampo di Vidal lancia la proposta rivoluzionaria: “Stiamo continuando a ucciderci l’un l’altro, a fare attentati, a distruggerci senza nessuna logica. Evolviamoci! Amiamo! Scopiamo!”. E ancora: “Smettiamola di scandalizzarci alla vista di corpi nudi mentre accettiamo di vedere corpi mutilati. Smettiamola di ingoiare bugie e mangiare spazzatura e cominciamo a ingoiare peni e mangiare vagine”. Ecco, il linguaggio è quello che è, tipico del personaggio, visto che Nacho Vidal è il pornodivo più famoso al mondo, l’erede ormai da anni di Rocco Siffredi, ma l’enfasi con cui lancia le sue proposte “rivoluzionarie” a tratti riesce persino a coinvolgere emotivamente chi ascolta.

E il finale, poi, è una richiesta di rispetto per peni e vagine. Sì, proprio così, Vidal proclama che “varrà la pena vivere nel mondo solo quando ogni pene e ogni vagina saranno rispettati”. “Evolviamo. Amiamo. Scopiamo”, è di nuovo l’invito finale. E allora, magari si tratterà solo di una trovata pubblicitaria per lanciare il già citato Salone erotico di Barcellona, ma potremmo anche provarci. In fondo non costa nulla e male non fa, no?