A tre giorni dall’alluvione che ha colpito la Valnure e la Valtrebbia, in provincia di Piacenza, pubblichiamo le drammatiche immagini della telecamera di sorveglianza installata all’esterno della carrozzeria Franco Piazza a Recesio di Bettola. Che ha ripreso i momenti in cui tre auto sprofondano nel torrente Nure, immediatamente dopo il crollo della provinciale 654, alle 5.44 del mattino di lunedì scorso. Una voragine che ha inghiottito quattro persone, due delle quali sono morte mentre una terza risulta ancora dispersa. Il primo veicolo è quello del 42enne Massimo Chiavazzo di Pontedellolio, che fortunatamente si è salvato dopo aver passato ore in balia del fango. Non ce l’ha fatta la guardia giurata dell’Ivri Luigi Albertelli, che arriva poco dopo a bordo della sua auto di servizio. Il corpo verrà ritrovato il giorno dopo dalle squadre di soccorso alpino a Cortina di Pontedellolio, località poco distante. Alle 5.47 arriva anche la Jeep Cherokee con a bordo Luigi e Filippo Agnelli, padre e figlio di 65 e 42 anni. Il primo risulta ancora disperso, mentre il figlio è stato ritrovato morto ieri, sempre dalle squadre di soccorrso, tra Spettine e Carmiano