Se ne va un grande dell’Nba. E’ morto all’età di 60 anni per un malore improvviso Moses Malone, nominato come uno dei migliori 50 giocatori della lega professionistica americana. Nel 1983 vinse il titolo con i Philadelphia 76ers contro i Los Angeles Lakers di Jabbar e Magic.

Big Mo“, come veniva chiamato, 208 centimetri centimetri di altezza, è stato eletto per tre volte miglior giocatore Nba, nel 1979 e nel 1982 a Houston e nel 1983 a Philadelphia dove è rimasto fino all’86. In Nba ha anche vestito le maglie di Houston Washington, Atlanta, San Antonio e Milwaukee. Chiamato per 12 volte nell’All Star Game, ha portato a termine 20 stagioni in Nba, con une media di 20.6 punti e 12.2 rimbalzi.

A riportare la notizia della scomparsa è stata l’emittente Usa Espn. “E’ con profonda tristezza che la famiglia dei Sixers piange la perdita improvvisa di Moses Malone. E’ difficile esprimere quanto abbia significato per noi, per la città di Philadelphia e per i suoi fedeli fan”, ha scritto in comunicato il club dei 76ers.