“Pennetta Pasta e Vinci Code”. I soprannomi sono comparsi sul profilo Twitter ufficiale dell’Us Open durante la diretta live della finale storica tra le due tenniste italiane che ha visto la vittoria di Flavia Pennetta. L’idea è stata del giornalista sportivo di ESPN Brad Gilbert che spesso durante le cronache usa nickname per chiamare i giocatori, ma questa volta non tutti gli utenti hanno apprezzato l’ironia perché legata a stereotipi italiani. ”

Soprannomi razzisti”, hanno scritto in rete. Il cronista ha scelto di associare i cognomi delle due tenniste a due immagini molto conosciute anche all’estero: la pasta per Flavia Pennetta e il libro “Il codice da Vinci” di Dan Brown per Roberta Vinci.