Migranti costretti a contendersi un panino nel campo profughi di Röszke, in Ungheria lungo il confine con la Serbia. E’ quanto si vede in un video che ha spinto la polizia ungherese ad aprire un’indagine sull’accaduto. Il filmato è stato pubblicato sul canale youtube del politico austriaco Alexander Spritzendorfer ed è stato registrato dalla moglie, Michaela Spritzendorfer-Ehrenhauser. La donna lavora per una organizzazione cattolica e ha raccontato che si trovava nel centro per consegnare materiale sanitario. Il portavoce del governo, Zoltan Kovacs, ha affermato che nel filmato è ripreso un centro in cui le persone trascorrono soltanto poche ore nel “migliore dei casi”, e possono restare lì al massimo due giorni, come previsto da una procedura prevista dall’Unione europea