Non è un personaggio legato al mondo dell’auto, e nemmeno una donna universalmente apprezzata per le sue doti artistiche. Inoltre, è politicamente “segnata” dal matrimonio con l’ex presidente francese Nicolas Sarkozy. Eppure, Ford Francia ha deciso di affidare a Carla Bruni il ruolo di portabandiera nella sua nuova campagna pubblicitaria, il cui claim è “prendre un virage“, ossia “dare una svolta“, a cui sono collegati un sito – che raccoglie le esperienze di chi ha deciso di cambiare vita – e l’hashtag #PrendreUnVirage. Nel video promozionale (qui sotto), l’ex première dame affida a una sosia il compito di esibirsi in concerto per essere libera di seguire la sua nuova passione, quella di allenatrice di una squadra maschile di calcio. L’improbabile cambio di carriera dovrebbe ispirare i francesi a “dare una svolta” alle loro vite smettendo di comprare auto francesi: finora, quest’anno, PSA Peugeot-Citroën detiene una quota di mercato del 30% e Renault del 26%, il che lascia ben poco spazio alla Ford (4,3%). “Carla Bruni è una donna che è stata top model, poi cantante e attrice, che è passata dall’essere radical chic a essere la moglie di un presidente di destra“, ha detto alla Reuters Fabrice Devanlay, responsabile delle relazioni esterne di Ford France. “Sicuramente ci prendiamo un rischio, perché la Bruni è segnata politicamente dal marito, ma la sua celebrità internazionale porta una visibilità incredibile alla nostra campagna”.