“La polemica sui Casamonica da Vespa? La gente giustamente si scandalizza, ma il servizio pubblico, quando viene invitato in tv, ad esempio, un Berlusconi, dovrebbe apporre un sottopancia in sovrimpressione per indicare la fedina penale: carichi pendenti con la giustizia, condanne, inchieste, indagini per corruzione“. Lo afferma il deputato del M5S, Alessandro Di Battista, ospite di Ecg Regione, su Radio Cusano Campus. La sua proposta verte in particolare sui politici: “Non ce lo ordina mica il medico di fare il ministro, il senatore o il deputato della Repubblica. E’ una scelta libera. Un parlamentare deve servire la Costituzione con onore. Nel momento in cui viene condannato, non lo fa in modo onorevole. I cittadini non hanno diritto di sapere se un politico che va in tv e magari dice concetti condivisibili è stato, ad esempio, condannato per peculato perché ha messo le mani nelle tasche degli italiani? Spesso non lo sanno. Non è un diritto e un dovere del servizio pubblico presentarci nella sua organicità un politico e informarci sulla sua fedina penale?”. Di Battista commenta il caso Casamonica: “Certamente il servizio pubblico non deve ospitare persone vicino ai clan e permettere che venga fatta apologia di un sistema prettamente mafioso, lo stesso che ha divorato la Capitale. Ma dovrebbe scrivere le condanne dei politici. E mi scandalizza ancora di più il fatto il fatto che si siano scandalizzati in molti per questa vicenda, gli stessi che a destra stanno con Alemanno, indagato per associazione mafiosa, o a sinistra stanno col ministro del Lavoro Poletti che partecipava alle cene coi Casamonica e con Buzzi, grande sostenitore e finanziatore del Pd“. Stoccata anche al sindaco di Roma, Ignazio Marino: “Mi scandalizzo anche del fatto che lui si scandalizza. E’ un sindaco che ha permesso con la sua negligenza la depredazione di Roma, gli hanno anche arrestato assessori e parte dei consiglieri. Dopo i funerali di Casamonica, era in vacanza e per questo caso dei funerali non ha pagato nessuno, solo il pilota dell’elicottero. Figuratevi se pagava un Alfano“. Circa la dichiarazione di voto di Vittorino Casamonica a favore di Marino e del Pd, il deputato pentastellato smorza ogni discussione: “Sarebbe una polemica puerile e ridicola, se attaccassi il Pd perché un elettore, anche il peggiore che esista al mondo, voti quel partito. Ma figuratevi se cavalco questa polemica. Io attacco il Pd per questioni sostanziali. Ad esempio, nei giorni scorsi, ha approvato una legge per intascarsi i soldi dei cittadini, nonostante il finanziamento pubblico ai partiti sia stato abolito