“Dopo le vacanze estive si riprende e si torna a scuola, ma con il sorriso”. Carlo Conti presenta così Tale e Quale Show, quinta edizione, da venerdì 11 settembre in prima serata su Rai1, programma di punta della rete ammiraglia con i suoi ascolti in crescita di anno in anno fino ai 5,8 milioni della scorsa stagione, forse perché “fatto con amore, divertimento e professionalità”, dice ancora il padrone di casa. E poi vuoi mettere, dice, “la soddisfazione di far cantare e annunciare artisti che non ci sono più, tipo Lucio Battisti o Whitney Houston?”.

Tra le novità di questa edizione, spicca certo l’arrivo in giuria di Gigi Proietti che presto rivedremo anche nella seconda serie di Una pallottola nel cuore, e che non disdegna una “grattatina d’obbligo” quando lo definiscono “monumento dello spettacolo italiano”. Ma dopo La Pista, il flop dell’anno corso di Rai1 con Flavio Insinna, non aveva detto basta con le giurie? “Lì era molto pesante, qui mi diverto – rivela Proietti a FQ Magazine – e poi questo non è un talent, è un grande gioco, è teatro, e la parola giudice è eccessiva, siamo fra colleghi che si divertono”.

Proietti, si sa, prende il posto di Christian De Sica volato a Striscia, ma non solo: “E’ troppo impegnato a Santo Domingo a girare il film (Natale ai Caraibi, ndr) e a fare avanti e dietro da Napoli per lo spettacolo teatrale con Alessandro Siani (Il Principe abusivo, ndr) – ci spiega la giurata confermata Loretta Goggi, anche lei presto in una nuova fiction intitolata Come fai sbagli – ma mi ha detto ‘principessa mi mancherai’. Gli auguro tutto il successo che merita – continua la Goggi – le scelte professionali io non le discuto, anch’io ho detto tanti no. E poi ci rivedremo il 21 settembre per l’Oscar Italiano del Musical, io premiata per la carriera e lui in giuria”. E con Proietti? “Con Gigi abbiamo lavorato insieme da giovanissimi, doppiavamo i cartoni di Gatto Silvestro e Titti, io avevo 16 anni e lui 26, poi lui mi ha diretta in teatro in Stanno suonando la nostra canzone, il mio primo spettacolo importante. E poi ci vediamo pure in vacanza a Ponza…”. “Quella che ha fatto Christian è una scelta legittima – aggiunge Conti – noi ci siamo attivati per trovare il degno sostituto e Proietti è il gotha dello spettacolo italiano quindi chapeau!, come direbbe lo stesso De Sica”. Confermato in giuria anche Claudio Lippi che è “più longevo di Mike”, dice con soddisfazione.

Tutti nuovi di zecca invece i 12 concorrenti, a cominciare da Bianca Guaccero che “dopo anni di corteggiamento quest’anno finalmente mi ha detto sì”, dice soddisfatto Conti e “lei mi incuriosisce – fa eco Proietti – ha praticamente iniziato con me nel 2004 con lo sceneggiato Mai storie d’amore in cucina, io facevo suo padre e la Sandrelli sua madre, ma non sapevo che sapesse anche cantare”. E poi, toh, riecco in tv Laura Freddi, l’ex iena Elena Di Cioccio, Max Giusti, Massimo Lopez, Walter Nudo, e poi Francesco Cicchella, Cosima Coppola, Sergio Friscia, Karima, Giulia Luzi e Savino Zaba. Da lì era partito pure Gabriele Cirilli che poi però si è conquistato un posto fisso con la mission impossible che quest’anno raddoppia: oltre a imitare più personaggi, deve trovarsi anche dei partners che si esibiscano con lui. E poi ci sono i coach: Emanuela Aureli in dolce attesa, Maria Grazia Fontana, Dada Loi e Silvio Pozzoli.

Diretto da Maurizio Pagnussat, con le corografie di Maurizio Mainini e le musiche curate dal maestro Pinuccio Pirazzoli, anche quest’anno Tale e Quale Show, con i suoi vip che imitano altri vip, sarà un successo, uno dei tanti a coronare i trent’anni di Carlo Conti in Rai cominciati “nel giugno dell’85 – ricorda – con la prima volta in Via Teulada per DiscoRing, quando ero già innamorato di Loredana Bertè e me la vidi davanti con un vestitino trasparente e per la prima volta in vita mia sbiancai, fino a quest’anno quando mi è stata affidata la direzione artistica di Sanremo per i prossimi due anni, nel mezzo una soddisfazione dietro l’altra”. Già, Sanremo: Conti, a che punto siamo? “I giovani stanno già arrivando tramite il nostro sito e per loro ci sarà una serata speciale il 27 novembre, per i big c’è ancora tempo, sono appena partiti i miei primi inviti”. Ma che Festival sarà? “Spero Tale e Quale al precedente, visto com’è andata…”.