Mario Balotelli è tornato e, quasi prima che con un difensore avversario, si è scontrato con la legge. Il calciatore del Milan dovrà lasciare la sua Lamborghini in garage nei prossimi mesi: gli agenti della Polizia locale di Brescia gli hanno ritirato la patente per eccesso di velocità. Lo riporta il Giornale di Brescia.

Tornava dall’allenamento a Milanello e da un giro con gli amici, Balotelli, quando è stato fermato nei pressi della sua abitazione, vicino allo stadio Rigamonti, da una pattuglia che ne ha rilevato la guida ad alta velocità attraverso il telelaser. Il limite era di 50 km all’ora. Il giocatore e’ rimasto tranquillo e si è scusato: “Mi dispiace: non me ne sono accorto”.

Ora il verbale passerà alla prefettura di Brescia che comminerà la sanzione, variabile in base ai chilometri superati. Balotelli rischia una multa, la decurtazione di punti e la sospensione della patente fino ad un anno.