Hanno camminato per tutto il giorno, partendo dalla stazione Keleti di Budapest poco prima di mezzogiorno in direzione della frontiera con l’Austria. C’erano tanti giovani, ma anche intere famiglie con bambini piccoli. Lungo la strada, tantissimi gli ungheresi che sono arrivati per portare ai migranti in marcia, acqua e cibo. “Non ci fermeremo”, dicono sorridendo due fratelli siriani. In serata l’Austria e la Germania, secondo quanto annunciato dal cancelliere austriaco Werner Faymann su Facebook, hanno acconsentito a fare entrare i migranti in arrivo dall’Ungheria  di Francesca Martelli