La latitanza di El Chapo, re della coca e delle evasioni, potrebbe essere compromessa da suo figlio. Il 29enne Jesus Alfredo Guzman Salazar ha infatti postato su Twitter una fotografia insieme al padre dimenticando, però, di disattivare la funzione sul suo smartphone che automaticamente mostra il luogo dell’immagine quando questa viene postata online.

Il ragazzo ha così involontariamente indicato il Paese in cui si nasconderebbe Joaquin Archivaldo Guzmn Loeracapo del cartello di Sinaloa evaso l’11 luglio scorso da una prigione di massima sicurezza messicana, che adesso starebbe passando la sua latitanza in Costa Rica.

Secondo quanto scrive il Daily Mail online, le autorità del Paese hanno già avviato un’inchiesta. Nell’immagine, pubblicata il 31 agosto scorso per i suoi 149 mila follower, si vede il figlio del narco-boss seduto al tavolo di un ristorante fiancheggiato da due uomini, uno dal volto completamente oscurato e un altro dal volto oscurato parzialmente.

Sarebbe quest’ultimo El Chapo. Di quest’uomo, infatti, si vedono i baffi e la corporatura, che corrisponderebbero alla fisionomia del capo del cartello di Sinaloa. L’immagine è accompagnata dal messaggio “agosto qui, già sai assieme a chi”e in fondo – sotto all’ora in cui è stata scattata e alla data – c’è la geolocalizzazione: “Costa Rica“.