Chiunque abbia portato al traino una roulotte ha desiderato un sistema che rendesse “trasparente” il voluminoso rimorchio, che impedisce la visione attraverso il lunotto posteriore e, parzialmente, copre gli specchi retrovisori laterali. Un vero incubo in fase di manovra. Sta studiando una soluzione al problema la Land Rover, marchio particolarmente attento al problema perché fra i suoi facoltosi clienti ci sono tanti appassionati di cavalli: non a caso il prototipo del “Transparent Trailer” è in mostra da oggi al 6 settembre al concorso equestre Burghley Horse Trial, nelle campagne inglesi.

Come funziona il sistema? Le immagini provenienti dalle telecamere in dotazione al veicolo (in questo casa una Range Rover) vengono integrate con quelle registrate da una telecamera aggiuntiva, posizionata dietro al rimorchio e collegata in modalità wireless. Il guidatore può visualizzare le riprese direttamente sullo schermo che sostituisce lo specchio retrovisore centrale, proprio come se il rimorchio fosse trasparente. Il principio è lo stesso del “cofano trasparente”, anch’esso sviluppato da Jaguar Land Rover. In più, un’applicazione per smartphone chiamata Cargo Sense App permette di controllare lo stato del carrello da remoto grazie a una telecamera interna e a sensori di pressione e temperatura. “Oltre ad aiutare i clienti a caricare il rimorchio in modo uniforme, il tappeto sensibile alla pressione segnala se i mobili antichi trasportati, l’auto d’epoca o il cavallo si stanno muovendo in modo anomalo nel carrello mentre si guida”.