Un ragazzo di 24 anni si è suicidato a Suna di Verbania sparandosi un petardo da pochi centimetri. E per farlo ha costruito particolare imbracatura con la quale far partire il mortaretto, scegliendo come luogo per compiere il gesto una spiaggia del verbano sul lago Maggiore. E’ questa la conclusione a cui sono giunti i carabinieri che stanno ricostruendo la morte di Riccardo Lomazzi, 24enne, residente a Verbania.

Il suo corpo, coperto solo dai jeans, è stato ritrovato stamattina e le ragioni del suicidio avvenuto nella notte, da quanto emerso, non sono ancora chiare. Lomazzi è descritto, da quanto raccolto, come un giovane tranquillo. Non ci sarebbero problemi in famiglia e per questo non si esclude che l’atto sia nato da una delusione amorosa. La sua moto è stata trovata poco distante dal cadavere: a notarli un camionista che transitava sulla strada statale e che ha dato l’allarme. Sul luogo sono intervenuti i vigili del fuoco, i carabinieri guidati dal capitano Giovanni Della Sala e il pubblico ministero Laura Carrera. L’autopsia sul corpo verrà eseguita mercoledì dal medico legale. E si attendono gli esiti dei rilievi fatti dalla scientifica dei carabinieri per confermare la ricostruzione.