È sempre sui giornali, i suoi scatti su Instagram fanno il giro del mondo, molti non la amano perché la sua fama sarebbe immeritata e priva di qualsiasi talento, ma per una volta Kim Kardashian mostra un lato molto più fragile rispetto alla solita immagine da donna-copertina.

In un’intervista alla rivista “C Magazine”, infatti, la signora West ha raccontato le complicazioni della sua seconda gravidanza in corso, che dopo il parto potrebbero portarla addirittura all’isterectomia, cioè all’asportazione dell’utero. Tutta colpa della “placenta accreta”, un difetto di aderenza della placenta, che può provocare un’emorragia alla donna dopo il parto: “Se la placenta cresce un po’ di più di quanto abbia fatto l’ultima volta, allora si prepareranno a rimuovere il mio utero. Questa cosa mi fa molta paura”. “Possiamo solo vivere giorno per giorno – ha continuato – e aspettare di vedere che cosa succederà durante il parto”.

E anche restare incinta non è stata impresa da poco: “Io e Kanye abbiamo fatto più di un anno di tentativi e ho avuto tante complicazioni – ha raccontato – come, appunto, la placenta accreta. Ho dovuto fare un paio di piccoli interventi per risolvere il problema, ma hanno creato un piccolo buco nel mio utero, che credo abbia reso difficile il fatto che io restassi di nuovo incinta”. Negli ultimi tempi, Kim Kardashian è stata bersagliata da migliaia di commenti di haters che sui social deridevano le sue forme decisamente “morbide” durante questa seconda gravidanza. Ora, dopo l’intervista rilasciata a “C Magazine”, non sarebbe male se dalla Rete arrivassero altrettanti “in bocca al lupo”.