“Abbiamo grande rispetto per il Pd lombardo e per il percorso intrapreso”. Così la vicesegretaria del Pd, Debora Serracchiani, in occasione dell’inaugurazione della Festa nazionale dell’Unità di Milano, ai giardini Montanelli, ha spiegato che non è scontato che il Pd farà le primarie per scegliere il candidato che correrà per la poltrona di sindaco alle prossime elezioni amministrative di Milano. Secondo il vicesegretario dem: “Il partito democratico di Milano, così come quello della Lombardia e come i partiti territoriali, sta facendo un lavoro straordinario. Si è dato un percorso e lo sta seguendo. E noi accompagneremo questo percorso, valutando quello che accadrà più tardi”.

La Serracchiani non si è sbilanciata sui nomin di chi potrebbe giocare la partita e ha spiegato che: “ora si sta ragionando sulle cose che servono a Milano. Pensiamo di aver amministrato bene con Pisapia. Abbiamo un partito molto forte che è stato riconfermato anche alle ultime amministrative. Abbiamo semplicemente la necessità di continuare ad accompagnare questo progetto, che è molto ambizioso anche per il Paese”.

Sui competitor dello schieramento avversario per le amministrative, e sul passo indietro di Paolo Del Debbio, Serracchiani osserva: “E’ un problema tutto del centrodestra, diviso al suo interno per altre questioni. Lo lascio a loro”.