Questa mattina i migranti ospitati nella tendopoli della Croce Rossa di Bresso (Mi) hanno occupato viale Fulvio Testi per protestare contro le condizioni di vita all’interno del centro d’accoglienza. “Vogliamo i documenti“, hanno scritto sui cartelli esposti in strada durante la protesta ‘spontanea’. Alcuni di loro raccontano di essere nel centro della Croce Rossa da 4-6 mesi, senza un permesso di soggiorno temporaneo e quindi senza poter lavorare. Dopo più di mezz’ora, le forze dell’ordine hanno scortato i manifestanti di nuovo all’interno della struttura: “E’ stata una protesta pacifica, la polizia non ci ha toccato”, spiega un migrante. Sul posto è arrivato anche il capogruppo della Lega Nord Alessandro Morelli: “Protestare dopo che si dà loro vitto e alloggio? Vanno espulsi tutti e subito”  di Francesca Martelli