Si è svolta lo scorso 31 luglio la giornata mondiale dell’orgasmo e, nonostante oggi si parli molto di piacere femminile, tanti sono i tabù e i falsi miti che riguardano questo argomento. “Molte sono le ragazze che durante una visita mi chiedono come mai in vita loro non hanno mai provato un orgasmo. Non esistono esami per determinarne la causa, è tutta una questione di testa. Dobbiamo ricordare che la maggiore sensibilità della donna è nella regione clitoridea più che in quella vaginale, sono lì le maggiori terminazioni nervose.” A parlare è Paola Colombo, dirigente medico di ginecologia policlinico Mangiagalli. “L’orgasmo ha delle basi scientifiche le quali confermano un determinato benessere al raggiungimento perché scarica la tensione, libera le endorfine. Fa bene come qualsiasi tipo di attività perché è uno scarico tensionale”.  Benessere, sfogo e piacere le tre parole chiave.

Jenny Block sull’Huffingtonpost ha deciso di fare di più: ha stilato le undici verità sull’orgasmo femminile. Un elenco tratto dal libro “O Wow: Discovering Your Ultimate Orgasm” di cui è autrice in cui parla del godimento al femminile e di quanto sia importante per la donna raggiungerlo. Ecco alcuni punti dell’elenco:

– Tutti gli orgasmi hanno una cosa in comune: l’intenzione
L’orgasmo femminile non ha nulla a che fare con quello maschile. Quando si tratta di orgasmo di una donna, l’unica cosa da prendere in considerazione è la donna stessa.

– L’orgasmo femminile non è meno importante di quello maschile
Freud diceva che il clitoride è un pene sottosviluppato, non è vero. Il clitoride è la zona che dona l’orgasmo principale alla maggior parte delle donne. Per poter godere ci vuole una stimolazione da parte vostra o del vostro partner. Questa è la verità.

– Non c’è un modo giusto di “venire”
La penetrazione nelle donne è secondaria, può far parte del godimento ma non ne è la fonte. Il tutto ruota attorno alla stimolazione del clitoride sia essa manuale, stimolata dal partner, passando all’utilizzo dei dildo fino al cunnilingus. Tutto va bene purché porti piacere.

– Ogni suono è gradito
Che sia un gemito, un suono gutturale, delle urla o il rumore del respiro non importa, importante è lasciarsi andare.

 – Ogni posizione è buona
Dimenticate ciò che leggete nei giornali. Avere un orgasmo è come fare la caccia al tesoro. Ognuno ha un punto più sensibile e solo giocando potete scovarlo.

– Tutte le fantasie sono ammesse
Lasciate che il vostro cervello sia libero di seguire la via dell’eccitazione. Non c’è giusto e sbagliato, tutte le fantasie sono ammesse purché portino al godimento

Godere, passando dalla teoria alla pratica, giocando con il nostro corpo senza vergogne, per raggiungere quel brivido liberatorio chiamato orgasmo.