Coppa Uefa vendesi al miglior offerente. Non c’è pace per i tifosi del Parma. I curatori fallimentari della vecchia società, Angelo Anedda e Alberto Guiotto, hanno pubblicato sul sito www.fallimentiparma.com la lista dei materiali che da ora possono essere comprati: attrezzature sportive, l’archivio audio-video, ma soprattutto, il marchio del club e le coppe. Tra i trofei nazionali e internazionali conquistati da campioni del calibro di Gianfranco Zola, Hernan Crespo, Fabio Cannavaro, Liliam Thuram e Gigi Buffon ci tre Coppe Italia, una Supercoppa italiana, una Coppe delle coppe, due Coppe Uefa e una Supercoppa europea. Campioni e vittorie simbolo di un’epoca ormai lontana e, oggi, memorie di quella che è stata una delle squadre più forti degli anni ’90 e 2000, entrando sotto la presidenza Tanzi nel gruppo storico delle sette sorelle che puntava ogni stagione allo scudetto.

Dopo il fallimento della gloriosa società emiliana a marzo, tutto il materiale che apparteneva e rappresentava il pedigree dei gialloblu è in vendita. I curatori fallimentari hanno spiegato che tutti coloro che fossero interessati all’acquisto avranno l’opportunità di presentare una “manifestazione d’interesse e proposta irrevocabile di acquisto, per ciascun lotto di beni, accompagnata da un deposito cauzionale pari, per ciascun lotto, al 10% dell’offerta presentata, a mezzo assegno circolare non trasferibile” da intestare a ‘fallimento Parma football club spa’. Anedda e Guiotto aggiungono anche che le proposte dovranno pervenire entro le ore 18 del termine ultimo, fissato l’11 settembre 2015, e dovranno essere valide ed irrevocabili sino al 12 ottobre 2015. Le offerte, viene indicato, dovranno essere depositate in busta chiusa, separatamente per ogni lotto di beni, presso lo Studio Agfm di Parma, di viale Mentana 150.

Il club ducale che ora ripartirà dalla serie D con un nuovo assetto societario, la Società sportiva dilettantistica Parma calcio 1913, in 77 ore di campagna abbonamenti online su www.noisiamoparma.it ha venduto 4473 tessere, stabilendo il nuovo record per i campionati semiprofessionisti. L’offerta da 25 euro ha già fatto esaurire ogni posto per la curva Nord dello stadio Tardini. La squadra, ora guidata dall’ex bandiera Luigi Apolloni con Nevio Scala come presidente, giocherà sulle ali dell’entusiasmo degli spalti ogni partita di casa verso la Lega pro. Nel frattempo chissà dove saranno finiti ori e allori di un passato indimenticabile.